Carlo Verdone, il dramma vissuto durante le riprese del film: nessuno lo sapeva

Carlo Verdone, il dramma vissuto durante le riprese del film Benedetta follia: nessuno lo sapeva, un momento davvero triste. 

Carlo Verdone
(ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Qualche tempo fa sul proprio profilo Facebook, Carlo Verdone ha condiviso con i fan un brutto ricordo. Durante le riprese del film Benedetta follia  è stato infatti vittima di un episodio a dir poco sgradevole.

Leggi anche –>  Claudia Gerini racconta la sua storia d’amore con Carlo Verdone

Carlo Verdone, il dramma avvenuto durante le riprese del film Benedetta Follia

La scena durante la quale si è consumato il dramma è quella girata ad Ostia e nella quale Ilenia Pastorelli, avvenuto da poco il litigio con suo padre, si ritrova a fare un bagno nel mare assieme proprio a Carlo Verdone. “Nel copione era totalmente diversa. Era una sequenza dove io, dopo la lite tra Ilenia e il padre, la portavo al mare e lì le insegnavo a nuotare. Sarebbe stato un momento poetico del film. Arrivati nella spiaggia libera tra Ostia e Torvaianica, mi prende un colpo: il mare era mosso e la scena non si poteva girare. Che faccio? Mi invento questa scena muta nella quale come due bambini giochiamo tra le onde che ci trascinano violentemente. E qui arriva la sciagura… Nel film portavo la fede in quanto sposato nel racconto (anche se abbandonato) e avevo gli occhiali senza i quali avrei visto tutto sfocato”. Quella fede non era però di scena, ma quella posseduta dal padre dell’attore: “Quella fede l’avevo tolta al dito di papà nel momento esatto in cui spirò. E dissi tra me e me: sarai sempre con me come protettrice della mia vita. Non la toglievo mai. Mai. Ecco che durante quella scena, ripetuta tre volte, un’onda violenta mi prende alla nuca e mi trascina via per qualche secondo. Mi rialzo rimbambito e continuo fino allo stop”.

Leggi tute le nostre notizie anche su Google News

Verdone, il dramma per la perdita di un oggetto così prezioso e il dono dei suoi figli

Verdone ha dichiarato che quel momento per lui è stato davvero difficile da sopportare, tanto da aver bloccato le riprese per tuffarsi nuovamente in acqua e provare a ritrovare la fede del padre. Le persone presenti sul set e il proprietario del bar dove si trovavano a girare la scena hanno fatto il possibile per ritrovare il prezioso oggetto per l’attore, non riuscendo però purtroppo nel loro intento. I figli dell’attore, in seguito allo spiacevole episodio, gli hanno donato però qualcosa di molto speciale. “Ma dopo sette giorni Giulia e Paolo mi fecero trovare una scatolina. Dentro c’era una fede, identica per dimensioni a quelle che si portavano al dito negli anni 40, con incisa una frase amabile e protettiva.
Ora la nuova fede è al dito. E ci resterà per sempre”,
ha scritto ancora Verdone.