Il Capitano Ultimo ha lasciato i Carabinieri: cosa fa ora – VIDEO

Novità importanti per Sergio De Caprio, il Capitano Ultimo che ha ispirato anche un personaggio della fiction: ha lasciato i Carabinieri.

Sergio De Caprio, noto a tutti come Capitano Ultimo, è stato l’ufficiale dei Carabinieri che, quando era a capo del CRIMOR, mise materialmente le manette il 15 gennaio 1993 a Totò Riina. La vicenda dell’arresto è stata spesso oggetto di critiche e portò anche a un processo.

Leggi anche –> Capitano Ultimo, il Tar del Lazio conferma la revoca della scorta

Le accuse, che coinvolsero anche De Caprio, riguardarono i ritardi con cui sarebbe stato perquisito il covo di Riina. Ma il Capitano Ultimo è entrato anche nella cultura popolare grazie a sei miniserie televisive in cui viene interpretato da Raoul Bova, ispirate alla sua vicenda personale.

Leggi anche –> Capitano Ultimo dice addio all’Arma dei Carabinieri dopo 42 anni

(screenshot video)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa fa adesso il Capitano Ultimo?

Nei mesi passati, ha fatto molto discutere la scelta di revocare la scorta al Capitano Ultimo. Scelta che ha portato a non poche polemiche politiche. Quindi era arrivato per il militare dei Carabinieri un nuovo impegno. Oggi infatti Sergio De Caprio ha avuto un ruolo in politica: da febbraio è assessore all’ambiente della Regione Calabria, nella giunta di centrodestra guidata da Jole Santelli.

“L’obiettivo è combattere la ‘ndrangheta e il voto di scambio: se qualcuno non vorrà fare questa battaglia, me ne andrò”, aveva detto in un’intervista al momento della nomina. Insomma, Sergio De Caprio in questi mesi è impegnato in un fronte per lui inedito e anche su Twitter – dove è molto attivo – in più occasioni ha difeso l’Arma da strumentalizzazioni.