Home News Taglio Imu, le novità presenti nel Decreto Rilancio: sconto del 20%

Taglio Imu, le novità presenti nel Decreto Rilancio: sconto del 20%

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:35
CONDIVIDI

Novità importanti per il Decreto Rilancio con il taglio Imu possibile soltanto in un caso: ecco tutte le novità apportate, serve soltanto il via libera!

Novità importanti con il 20% di sconto sulle tasse tributarie e patrimoniali, come Imu, Tasi e Tari a condizione che chi paga utilizzi la domiciliazione bancaria, ossia vale a dire che l’addebito è per sempre sul proprio conto corrente. Questa è una delle novità al decreto Rilancio approvate in commissione Bilancio alla Camera. L’emendamento è a firma dell’esponente della Lega, Massimo Garavaglia, accolto successivamente. Così il testo che si chiama “premio a chi paga” dà la possibilità ai Comuni di avere margini fiscali sulle entrate abbassando le aliquote. Ma, al momento, i tempi del via libera del decreto Rilancio si dilatano ancora. Così a Montecitorio si andrà avanti a lavorare in commissione fino a domani sera. Inoltre, il decreto scade il 18 luglio e non ci sarà la possibilità per il Senato di apportare nuove modifiche.

 

LEGGI ANCHE –> Bonus baby sitter, novità in arrivo: anche a nonni e zii se non conviventi

LEGGI ANCHE –> Turismo: un nuovo bonus da 600 euro per gli stagionali

Taglio Imu, nuovi emendamenti in vigore

Sono stati approvati altri emendamenti come il contributo da 200 euro una tantum per le lezioni di musica a favore delle famiglie con Isee sotto i 30mila euro e figli under 16 e un fondo da 5 milioni di euro per fornire protesi sportive alle persone che hanno disabilità fisica. In aggiunta, arriveranno 4 milioni in più per il fondo di solidarietà alle vittime di estorsioni da destinare agli imprenditori e 3 milioni a sostegno delle donne che hanno subito violenza. Infine, sarà prorogato il Durc in scadenza: sarà valido fino a 90 giorni dopo la dichiarazione della fine dello stato di emergenza, come gli altri certificati, attestati, permessi e autorizzazioni in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020.

Coronavirus italia soldi