Home Idee di viaggio Cosa vedere a Napoli in un giorno camminando a piedi

Cosa vedere a Napoli in un giorno camminando a piedi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:13
CONDIVIDI

Cosa vedere a Napoli in un giorno, le principali attrazioni da visitare tra cui incredibili piazze, antichi castelli e strade storiche.

cosa vedere a Napoli in un giorno
Cosa vedere a Napoli in un giorno (Adobe Image)

Napoli, famosa in tutto il mondo per la sua vivacità e la sua allegria, è senza dubbio una città intensa, curiosa e divertente da visitare in uno o due giorni.

A Napoli muoversi con i mezzi pubblici può rivelarsi difficile e confuso, in quanto le informazioni sulle linee e gli orari degli autobus alle fermate non sono sempre chiare.
Per questo motivo il modo migliore per scoprire Napoli è perdersi tra le stradine della città camminando a piedi.

Potrebbe interessarti anche -> Idee di viaggio: le spiagge della Campania più belle per l’estate 2020

Cosa vedere a Napoli in un giorno: ecco cosa non puoi assolutamente perderti

Se vi state chiedendo cosa vedere a Napoli in un giorno non preoccupatevi troppo, perché le principali attrazioni della città sono molto vicine tra loro e in un giorno è possibile visitarne diverse. Qui, infatti, non è necessario camminare troppo per vedere i luoghi più caratteristici.

  • Il Duomo di Napoli
  • La cappella Sansevero e il Cristo Velato
  • Spaccanapoli
  • Napoli Sotterranea e la Galleria borbonica
  • Piazza del Plebiscito e il Palazzo Reale
  • I castelli: Maschio Angioino e Castel Dell’ovo

Iniziamo il nostro tour della città partendo dalla stazione centrale. Piazza Garibaldi, ubicata nel cuore della città, è ricca di attività commerciali che offrono informazioni e servizi turistici e alberghieri.

Da qui ci rechiamo verso il Corso Umberto I, uno dei viali dello shopping più frequentati della città. Poi, svoltando leggermente a destra, saliamo verso via Duomo, dove ci soffermeremo per visitare il Duomo di Napoli.

Il Duomo di Napoli e il tesoro di San Gennaro

Il Duomo di Napoli, con la sua maestosa facciata, come accennato poc’anzi si trova in via Duomo, nel centro storico di Napoli.
La chiesa in questione è dedicata principalmente al culto di San Gennaro, patrono della città.

Il Tesoro di San Gennaro è custodito nel Museo dedicato al Santo all’interno della Cattedrale. Esso raccoglie reliquie, oggetti preziosi, statue, candelieri e monete d’argento varie, che i devoti hanno gelosamente protetto durante i numerosi saccheggi della città nel corso dei secoli.

Nel Duomo di Napoli si possono ammirare le incredibili cappelle costruite nei secoli dalle potenti famiglie napoletane, nonché i dipinti di Luca Giordano raffiguranti gli Apostoli, i Padri e i Dottori della Chiesa.

La Cappella Sansevero e il Cristo Velato

cosa vedere a Napoli in un giorno: il Cristo Velato
Cosa vedere a Napoli in un giorno: il Cristo Velato (Adobe Image)

Il Cristo Velato è una delle opere più affascinanti e misteriose di Napoli. Secondo la leggenda, il velo di marmo sul corpo di Cristo è in realtà un velo di stoffa, trasformato in roccia grazie a uno speciale liquido inventato dal sinistro Principe di San Severo, illustre alchimista.

La teoria più realistica attribuisce l’effetto sorprendente al talento di Giuseppe Sanmartino, lo scultore del Cristo velato di Napoli.
Il ritrovamento di una stanza segreta e di alcune macabre opere, visibili nella Cappella di San Severo, hanno contribuito a dare al Principe e al Cristo velato un’aura di mistero.

La Cappella di Sansevero merita una visita non solo per il Cristo Velato ma anche per le altre opere presenti.

Cosa vedere a Napoli in un giorno: l’imperdibile Spaccanapoli

Cosa vedere a Napoli in un giorno: l'imperdibile Spaccanapoli
Cosa vedere a Napoli in un giorno: l’imperdibile Spaccanapoli (Adobe Image)

Spaccanapoli è forse la via più famosa di Napoli. Così chiamata perché “spacca” il centro storico di Napoli in due parti, qui troverete antichi edifici e chiese che si fondono con le leggende e l’inconfondibile profumo della cucina napoletana.

Spaccanapoli è caratterizzata da alcuni dei migliori bar, pizzerie, pasticcerie e piccoli ristoranti dove gustare il meglio della cucina tipica napoletana.

Durante l’estate, o durante le vacanze di Natale, la strada in questione è parecchio affollata. Per questo motivo è bene prestare molta attenzione ai propri oggetti personali. In ogni caso visitare Napoli non è affatto pericoloso come spesso vogliono farci credere.

Attrazioni da non perdere assolutamente a Spaccanapoli: la Piazza e la Chiesa di Gesù Nuovo, il complesso monumentale di Santa Clara, Piazza San Domenico Maggiore, la Cappella Sansevero e il Cristo Velato (di cui abbiamo parlato poc’anzi), la Piazzetta Nilo, San Gregorio Armeno detta “la zona dei presepi artigianali”, la Basilica di San Lorenzo Maggiore, e Napoli Sotterranea.

Napoli Sotterranea e la Galleria Borbonica

Napoli Sotterranea
Entrata di Napoli Sotterranea (Adobe Image)

Visitare Napoli sotterranea è come fare un incredibile viaggio nelle viscere della città.

Le origini della città sotterranea risalgono a diversi secoli fa, all’estrazione della pietra di “tufo” utilizzata per la costruzione, creando un’enorme rete di cunicoli e grotte che sono stati utilizzati dai napoletani in diversi periodi storici.

Oggi la visita a Napoli Sotterranea prevede due percorsi principali: da Via dei Tribunali si accede al classico percorso che attraversa l’acquedotto greco-romano, ai rifugi antiaerei, al Museo della Guerra, ai giardini sotterranei e alla stazione sismica “Arianna”.

Poi, è anche prevista una visita unica al Teatro Romano a cui si può accedere da una casa privata, spostando un letto sotto il quale è nascosta una porticina!

Il percorso non è adatto ai claustrofobici ed è richiesta una certa agilità fisica. Ma non temete, il suono perenne dell’acqua vi darà una piacevole sensazione di pace.

Piazza del Plebiscito e il Palazzo Reale

Cosa vedere a Napoli in un giorno: piazza del Plebiscito
Piazza del Plebiscito (Adobe Image)

Piazza del Plebiscito è una delle piazze più simboliche della città di Napoli. Nel corso dei secoli si è trasformata da semplice strada di campagna a luogo di incontro per i napoletani.

Una grande piazza pedonale, circondata dal colonnato neoclassico della chiesa di San Francesco di Paola e il Palazzo Reale di Napoli, dove napoletani e turisti vengono ad ammirarne l’imponenza.

il Palazzo Reale fu costruito alla fine del 1500 quando la notizia di una possibile visita di re Filippo III a Napoli creò un certo scompiglio.

In effetti, all’epoca Napoli non aveva posto per ospitare l’uomo più potente del mondo. Dopo innumerevoli cambiamenti, il viceré Don Fernando ordinò la costruzione di una residenza per l’illustre ospite.

La costruzione del Palazzo Reale fu commissionato a Domenico Fontana nel 1600, che lo consegnò in soli due anni, anche se non era ancora completamente finito.
Tra i punti importanti da visitare nel Palazzo troviamo l’Appartamento Reale, la Cappella Reale, i giardini e il Teatro di Corte.

Cosa vedere a Napoli in un giorno: i due castelli più importanti della città

 il Maschio Angioino

Napoli è una delle città più antiche del mondo la quale conta con quattro importanti castelli costruiti in differenti momenti storici.

Durante la vostra visita a Napoli in un giorno potrete perfettamente visitarne due: il Maschio Angioino e il Castel dell’Ovo.

Castel Nuovo, meglio conosciuto come Maschio Angioino, è un castello medievale e rinascimentale costruito nel 1266 per volontà di Carlo I d’Angiò.

La fortezza fu costruita per diventare la residenza reale dei sovrani dell’Angioino, e fu chiamata “Castrum novum”, per distinguerla dai tre castelli esistenti (Castel Sant’Elmo, Castel dell’Ovo e Castel Capuano).

Il Castel dell’Ovo, invece, è l’eredità di varie leggende.
Ubicato sull’isolotto di Megaride, questo castello è un luogo incantato che offre una meravigliosa vista sul Golfo di Napoli.

il castel dell'ovo
Il Castel dell’ovo (Adobe Image)

La visita al castello è gratuita dalle 9.00 alle 18.30 in inverno e dalle 9.00 alle 19.30 inestate. La domenica e i giorni festivi è aperto fino alle 14.00.

Il Castel dell’Ovo si trova in una zona molto bella di Napoli, precisamente su via Caracciolo. In estate, proprio nei pressi del castello, molti bagnanti si stendono al sole e fanno il bagno godendo di una delle viste più belle della città.

 

 

 

Lucia Schettino