Arrestato noto influencer | gravi accuse di pedopornografia per lui

Manette per un personaggio pubblico assai conosciuto: arrestato noto influencer famoso tra i ragazzini. Scambiava e collezionava materiale pedopornografico.

Arrestato noto influencer
Pedopornografia Arrestato noto influencer Foto dal web 

Arriva la notizia che riguarda un fatto alquanto clamoroso: arrestato noto influencer, molto conosciuto tra i più giovani sul web e tra le varie piattaforme social. Di lui si sa per ora che avrebbe circa 55 anni e che risiederebbe in provincia di Salerno.

LEGGI ANCHE –> Prete droga | religioso indagato anche per materiale pornografico

Le forze dell’ordine lo hanno sottoposto a fermo con le accuse molto gravi nei suoi confronti che riguardano detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. Mediante l’utilizzo di account fake, questo personaggio avrebbe preso parte ad una rete con molti soggetti sia italiani che stranieri. Rete dedita proprio allo scambio di foto e video che riguardano minorenni anche di pochissimi anni. Tutti ripresi in inequivocabili atteggiamenti. Non manca anche scabroso materiale che riguarda violenze su dei neonati. A portare avanti le indagini la Polizia Postale di Salerno ed il il distaccamento di Napoli e del servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. L’operazione di arresto del noto personaggio di internet risale al 18 giugno scorso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Sacerdote Padova, foto a luci rosse in gruppo Whatsapp dei genitori: “È stato un hacker”

Arrestato noto influencer, aveva materiale scottante in casa

Se ne ha però notizia solo adesso, a distanza di due settimane. Si parla di una celebrità che poteva vantare migliaia di followers sui propri profili personali ed ufficiali social. Un personaggio che aveva al suo attivo anche delle partecipazioni in televisione e che è molto amato in particolar modo dai ragazzini. In pc e smartphone di sua proprietà si trovava del materiale scottante con protagonisti bambini e neonati. Una prova inequivocabile della sua colpevolezza. Questa operazione, che ha visto anche il ruolo attivo della Procura di Salerno, fa parte del novero di diversi altri blitz contro la pedopornografia compiuti anche da altre forze di polizia estere.

LEGGI ANCHE –> Prete pedofilo mette incinta una bimba, le dichiarazioni choc: “L’amore non ha età”