Taglio ai vitalizi annullato, la furia dei cinque stelle: “Schiaffo ad un Paese che soffre”

La Commissione Contenziosa di Palazzo Madama ha annullato il taglio ai vitalizi degli ex senatori scatenando l’ira di governo e opposizione.

Lo scorso ottobre il governo M5S-Pd aveva approvato il taglio dei vitalizi agli ex senatori. Una decisione che aveva portato alla fine di una battaglia lunga portata avanti dal Movimento 5 Stelle sin da quando era all’opposizione. Tuttavia la delibera del senato è stata ribaltata nelle scorse ore dalla decisione della Commissione Contenziosa di Palazzo Madama.

Leggi anche ->Vitalizi | i senatori si riprendono 22 mln con gli arretrati

Con un voto di 3 a 2, dunque, la commissione ha annullato la delibera. A votare a favore è stato il senatore forzista Caliendo e i due senatori laici, mentre ad opporsi sono stati i due leghisti Pillon e Riccardi. La decisione ha fatto esultare Maurizio Paniz, avvocato che ha difeso il ricorso degli ex senatori che ha dichiarato: “La delibera è stata annullata perché ritenuta ingiustificata a fronte della giurisprudenza consolidata della Corte Costituzionale e del diritto dell’Unione europea”.

Leggi anche ->Taglio vitalizi, Cicciolina attacca Di Maio: “Prima vendeva le bibite…”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Taglio vitalizi annullato, la reazione dei cinque stelle: “Schiaffo ad un Paese che soffre”

Opposta la reazione del mondo politico alla decisione della commissione. Vito Crimi del Movimento 5 Stelle ha commentato in questo modo: “uno schiaffo a un Paese che soffre”. Gli fa eco il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che aggiunge: “C’è ancora qualcuno che pensa ai vitalizi nonostante un’emergenza di questa portata? Senza parole. Abbiamo già abolito i vitalizi e non abbiamo alcuna intenzione di ripristinarli”. Dello stesso avviso anche i membri del PD, Gentiloni ad esempio ha dichiarato: “A volte ritornano. Il mondo aspettava che l’Italia tornasse ad accapigliarsi sui vitalizi”.

Duro sulla decisione anche Zingaretti che su Twitter scrive: “Sui vitalizi una scelta insostenibile e sbagliata. la cassa integrazione è in ritardo e si rimettono i vitalizi. Non è la nostra Italia”. L’annullamento per una volta mette d’accordo anche l’opposizione, visto che Salvini ha dichiarato: “Il ripristino dei vitalizi per gli ex senatori è una vergogna. La Lega si oppone e si opporrà sempre al ritorno dei vecchi privilegi”.

vitalizi senato