Alberto Stasi, istanza di revisione: “Nuove prove decisive”

Il caso di Garlasco con la condanna definitiva di Alberto Stasi potrebbe cambiare improvvisamente: lo svela la legale di Stasi Laura Panciroli

Novità importanti per quanto riguarda Alberto Stasi, che è stato condannato a 16 anni di reclusione per l’omicidio della sua fidanzata dell’epoca Chiara Poggi. La ragazza fu uccisa il 13 agosto 2007 nella villetta di Garlasco, in provincia di Pavia. La legale di Stasi, Laura Panciroli, ha svelato che ci sarà una istanza di revisione della sentenza. Dopo esser stata nominata a dicembre la legale ha rivelato ciò che succederà a breve: “Per una completa rilettura della complessa vicenda processuale, finalizzata alla sua revisione. Sono stati individuatie sottoposti al vaglio della competente Corte di Appello di Brescia elementi nuovi, mai valutati prima, in grado di escludere, una volta per tutte, la sua responsabilità”.

LEGGI ANCHE –> Chi l’ha Visto | madre ritrova figlio scomparso dopo 2 anni | FOTO

LEGGI ANCHE –> Omicidio Chiara Poggi | Alberto Stasi denuncia la violazione di DNA

Alberto Stasi, tutta la verità

Successivamente la stessa Panciroli ha rivelato: “Le circostanze su cui era basata la sua condanna (le stesse, peraltro, sulle quali era stato prima, ripetutamente, assolto) sono ora decisamente smentite. Si è sempre dichiarato innocente e in molti hanno creduto che la verità andasse cercata altrove. Ora ci sono elementi anche per proseguire le indagini”. Il caso potrebbe riaprirsi incredibilmente dopo diversi mesi.