Rita Pavone, viva per miracolo dopo la grande paura

Rita Pavone, la cantante è viva per miracolo dopo la grande paura che ha paralizzato la sua carriera molti anni fa. Ecco cosa ha raccontato a Mara Venier.

Dopo anni di silenzio, Rita Pavone è tornata a cantare quest’anno sul palco del Festival di Sanremo 2020. La canzone portata in gara dalla cantante si chiama “Niente (resilenza 74)”, e ha riscontrato fin da subito enorme successo. Il testo del brano ha riportato l’attenzione dei fans sulla condizione di salute della cantante, che in passato ha sofferto molto per colpa di una drammatica malattia. La stessa Rita Pavone ha raccontato in un0intervista rilasciata durante il periodo del Festival, lo scorso febbraio: ”Sono stata un passo dalla morte, se oggi sono qui e ho partecipato a Sanremo, lo devo al destino, che mi è stato amico”.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Rita Pavone, il padre morto e quel folle errore al cimitero: cosa accadde

Rita Pavone, la grande paura che ha paralizzato la sua carriera anni fa

Rita Pavone ha raccontato la sua malattia a Mata Venier, durante una puntata di Domenica In: “Avevo piccole fitte al petto, a cui però non ho dato nessuna importanza, cantavo andavo di qua e di là, ballavo come una matta, fino a che sono piombata a terra. L’aorta era quasi già bella e otturata. Mi hanno riportata al mondo per un capello”. La malattia e la paura di poter soffrire un’altra crisi l’ha costretta ad allontanarsi dalla scena pubblica per moltissimi anni. Prima di Sanremo 2020 era apparsa solo in compagnia dell’amico Renato Zero, in occasione del festeggiamento dei 40 anni di carriera del cantante nel 2010, che l’ha voluta con sé sul palco di Villa Borghese. Rita Pavone in quella occasione aveva chiesto di non essere presentata, e di poter entrare a sorpresa; arrivata sul palco l’accoglienza del pubblico era stata così calorosa e travolgente che l’ha convinta a ripartire: ”Da allora mi sono rimessa in gioco più carica di prima” ha raccontato la cantante. Oggi Rita ha 74 anni e vive in Svezia, dove sembra stare meglio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

 

 

Gestione cookie