Home Dove, come e quando Bonus vacanze 2020: come richiederlo online e come funziona

Bonus vacanze 2020: come richiederlo online e come funziona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:42
CONDIVIDI

Come richiedere il bonus vacanza: dove fare la domanda, dove scaricare l’app, le strutture aderenti. Come funziona e i requisiti

spiaggia ombrelloni
Bonus vacanza 2020: come funziona

Per far ripartire l’Italia e gli italiani il Governo ha stanziato il bonus vacanze 2020, una misura che consente di avere uno sconto in alberghi, B&B, agriturismi e case vacanza del Belpaese. Un modo per aiutare le imprese turistiche messe ko dalla crisi provocata dal Coronavirus e per aiutare gli italiani con i conti bancari in difficoltà ad andare qualche giorno in vacanza. Un modo dunque per creare un circolo virtuoso per l’economia. Gli addetti però non sono soddisfatti visto che si parla di una perdita di fatturato dell’80%, un’emoraggia che arriva da uno dei settori strategici del nostro Paese che da solo vale ben il 13% del PIL. D’altronde la mancanza di turismo straniero – statunitensi e cinesi soprattutto – ha un peso enorme. La riapertura delle frontiere in Europa (qui la mappa delle riaperture) ci si augura che possa portare nuovamente turisti sulle nostre coste e nelle nostre città.

Il bonus vacanza rappresenta però un indubbio sostegno alle famiglie pesantemente colpite dalla crisi economica. Federalberghi ha stimato che almeno il 52% degli italiani che andranno in vacanza chiederà il bonus. Ma come funziona? Come si richiede e quali sono le strutture dove si può andare?

Leggi anche-> Bonus Bici 2020: come funziona e come richiederlo

Bonus vacanze 2020: come funziona

Del bonus vacanza 2020 se ne parla ormai da mesi ed ora che le vacanze estive sono alle porte diventa possibile. dal 1 luglio, richiederlo. Ma che cos’è il bonus vacanza e come funziona? Il bonus è per l’80% una forma di sconto sul costo del soggiorno presso una struttura ricettiva in Italia, per il restante 20% è sotto forma di detrazione d’imposta per la dichiarazione dei redditi 2021.

Il valore dello sconto varia in base alla composizione del nucleo familiare

  • 150 euro per i single
  • 300 euro per due persone
  • 500 euro per 3 o più persone

Il bonus è spendibile in un’unica volta, presso una sola struttura e ne può usufruire chiunque faccia parte del nucleo familiare che ha avanzato la richiesta. Il periodo di validità del bonus è dal 1 luglio al 31 dicembre 2020.

Il bonus vacanze va usufruito in alberghi, hotel, B&B, campeggi, agriturismi in Italia. Sono escluse spese sostenute attraverso i portali. E’ necessaria la ricevuta fiscale riportante il codice fiscale di chi ha richiesto l’agevolazione.

I requisiti per richiedere il bonus vacanza

Per richiedere il bonus vacanza è necessario essere cittadini italiani ed avere un ISEE in corso di validità inferiore a 40 mila euro e possedere un’identità digitale SPID o una carta d’identità elettronica. L’identità digitale SPID è un sistema per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione. Per averlo è necessario seguire un iter di attestazione della propria identità. Lo si può fare attraverso Poste Italiane, Aruba e altri provider di servizi internet.

Del bonus ne può usufruire qualsiasi membro della famiglia anche non il titolare della domanda. Si riceve un solo bonus per nucleo famigliare da spendere in un’unica soluzione. Al momento del pagamento presso la struttura è indispensabile farsi rilasciare la ricevuta fiscale riportante il codice fiscale di uno dei membri della famiglia per la quale è stata chiesta l’agevolazione.

Come richiederlo online: dove fare la domanda

Il bonus vacanza si può richiedere dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 ed è questo il periodo in cui è valido. Ovvero non si può richiedere il bonus per soggiorni effettuati prima o dopo questo lasso di tempo. La domanda per il bonus vacanza 2020 va fatta online tramite l’app IO legata all’amministrazione PagoPa.

Il bonus è erogabile solo in forma digitale. Ossia non si ricevono soldi sul proprio conto, ma si ottiene, tramite una procedura online, un codice da comunicare all’albergatore.

L’app per richiedere i bonus: dove scaricala e come funzione

Per richiedere il bonus va scaricata l’app gratuita IO e tramite accesso con SPID o carta d’identità digitale si fa richiesta. Una volta ottenuta la risposta positiva si riceve un codice univoco sul proprio profilo assieme a un qrcode. Questo codice congiuntamente al proprio codice fiscale dovrà essere comunicato all’albergatore al momento di dover pagare il conto. L’albergatore lo inserirà poi nell’apposita sezione sul sito dell’Agenzia delle entrate e lì verrà calcolato lo sconto di cui si usufruirà. Per l’esercente il bonus si traduce in un credito d’imposta di pari valore.

Quali sono le strutture aderenti dove spendere il bonus

Le strutture dove poter spendere il bonus vacanza 2020 sono tutte le strutture ricettive italiane autorizzate. Ciò significa alberghi, campeggi, resort, villaggi, B&B, agriturismi che si trovano in Italia e che abbiano aderito alla campagna. Il bonus non può essere utilizzato per pagamenti presso piattaforme di prenotazione come Booking o Airbnb. Ma può essere utilizzato per pagare agenzie di viaggio e tour operator.
Ma quali sono le strutture aderenti? Non esiste ancora un elenco, l’opzione migliora rimane quella di verificare prima di prenotare chiedendo all’albergatore se accetta il bonus vacanza.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAlex Zanardi in condizioni disperate, bollettino medico devastante
Articolo successivoFabio Fazio, il duro sfogo contro la Rai: “Ogni limite è stato superato”
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.