Ragazza morta | ubriaca si tuffa nel lago e batte la testa

Si chiamava Silvia la ragazza morta a seguito di un tuffo nel Lago di Garda. Stava partecipando ad una festa, poi è avvenuto il tragico episodio.

Ragazza morta
Silvia Doriguzzi la ragazza morta Foto dal web

Una ragazza morta annegata a Peschiera del Garda dopo essersi tuffata ubriaca. È il triste destino capitato alla 20enne Silvia Doriguzzi, originaria di Belluno e che si trovava in provincia di Verona con degli amici per prendere parte ad una festa.

LEGGI ANCHE –> Studente positivo | niente maturità | fatale una festa di compleanno

A tarda notte Silvia ha fatto il bagno nonostante fosse in preda ai fumi dell’alcol. Dopo essere entrata in acqua, sono trascorsi parecchi minuti di assenza prolungata nel corso dei quali la giovane non emergeva. Alcuni dei presenti hanno quindi immediatamente contattato i soccorsi, anche se già un ispettore della Polaria fuori servizio era riuscito ad individuare la ragazza morta annegata ed a portarla a riva. Trasferita d’urgenza in ospedale, Silvia purtroppo non si è più ripresa, morendo a distanza di poche ore. Avrebbe dovuto cominciare a lavorare come barista in un locale situato proprio a Peschiera.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Giovane annegato | si tuffa nel lago e non riemerge più

Ragazza morta, ubriaca ha battuto la testa dopo un tuffo

La 20enne è stata individuata priva di sensi sotto ad un pontile, con un arresto cardiaco in corso. I carabinieri sopraggiunti per soccorrerla le hanno praticato un massaggio cardiaco e la respirazione artificiale per dieci minuti. Il tempo necessario per attendere l’arrivo dell’ambulanza. Ed anche il personale sanitario ha proseguito in questo modo per altri 20′, con il cuore che poi ha ricominciato a battere. Ma all’ospedale ‘Pederzoli’ di Peschiera del Garda è infine sopraggiunta la morte. Da quanto risulta, a Silvia è risultato fatale l’avere battuto la testa a seguito del suo tuffo nel lago.

LEGGI ANCHE –> Bimbo di 6 anni annega nel fiume, il padre sconvolto: “E’ stato un attimo”