Maddie McCann, i pm tedeschi insistono: “Abbiamo prove della morte”

I pm tedeschi gelano i genitori della piccola Maddie McCann e insistono: “Abbiamo prove e fatti concreti riguardo la morte della bimba”.

(MELANIE MAPS/AFP via Getty Images)

Gli investigatori hanno “prove” che la piccola Maddie McCann, scomparsa nel 2007 in Portogallo, sia morta. Lo ha detto un portavoce della procura di Brunswick, in Germania, interpellato dall’agenzia di stampa AFP.

Leggi anche –> Maddie McCann, replica furiosa dei genitori: “Nessuno ci ha comunicato la morte”

“Queste sono prove o fatti concreti che abbiamo, e non semplici indizi”, ha detto il portavoce di AFP. Ha però chiarito successivamente che non si trattava di “prove forensi”, come può essere ad esempio il ritrovamento dei resti, della scomparsa della piccola bimba inglese.

Leggi anche –> “Maddie McCann è morta”: la lettera del procuratore tedesco ai genitori

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le ultime novità sulla scomparsa di Maddie McCann

scomparsa Maddie McCann

Dopo una comunicazione ufficiale della procura tedesca che confermava la morte della giovane Maddie, i genitori hanno chiesto prove. Non hanno mai rinunciato all’idea che la loro figlia fosse ancora viva. Secondo il Daily Mail, i tribunali tedeschi stanno anche indagando sul legame tra Christian Brückner, il nuovo sospettato nel caso Maddie McCann, e lo stupro e l’omicidio di un ragazzo di 13 anni a Francoforte, avvenuto nel 1998.

Sempre oggi era emersa la dichiarazione del legale del presunto assassino della bimba, che si trova in carcere in Germania per altri reati. Questi sostiene che il suo assistito gli avrebbe confidato di non avere nulla a che vedere con il rapimento e il decesso della bambina inglese, della quale non si hanno notizie da 13 lunghi anni.