Infermiere killer | avrebbe ucciso 8 pazienti iniettando dosi in eccesso

Iniezioni letali per eliminare gli anziani pazienti di una Rsa nelle Marche. È la grave accusa nei confronti di un infermiere killer.

infermiere killer
Un infermiere killer accusato della morte di vari anziani Foto dal web

Un infermiere killer avrebbe ucciso diversi pazienti di una Rsa di Ascoli Piceno. È questa l’ipotesi mossa dai carabinieri della città marchigiana, per i quali ci sarebbero stati anche altri quattro tentativi di sopprimere altrettanti anziani.

LEGGI ANCHE –> Verona | batterio killer uccide 3 neonati in ospedale | gravi altri 2

L’infermiere killer avrebbe agito somministrando agli inermi pazienti della Rsa di Offida. Ora l’uomo risulta indagato per gli 8 omicidi volontari ed i 4 tentati omicidi e nei suoi confronti è stato spiccato un provvedimento di custodia cautelare in carcere. Diverse le forze dell’ordine impegnate nelle indagini in merito ai fatti che sarebbero accaduti tra il mese di gennaio del 2017 ed il febbraio del 2019. L’uomo rimase in servizio in quella struttura proprio in tale periodo. I farmaci somministrati non erano previsti in certi casi, oppure venivano trasmessi in quantità tali da risultare letali. Come aggravante nei confronti dell’infermiere vige l’utilizzo “di mezzi insidiosi” oltre che di abuso di potere e violazione dei propri doveri.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Infarto in sala parto, muore 31enne | Neonata salva per miracolo

Infermiere killer, gli indizi a suo carico sarebbero molto gravi

I farmaci utilizzati per uccidere erano anticoagulanti, insulina e promazina in particolare, impiegati in dosi indiscriminatamente massicce. E si ha notizia di indizi di colpevolezza chiari e molto gravi nei confronti dell’imputato. Anche i dati relativi al tasso di mortalità della Rsa in questione risultavano anomali, in confronto ad altre due strutture simili presenti sul territorio. Questo sempre in riferimento al periodo in cui l’uomo ha lavorato in quella struttura. La cosa aveva fatto pensare subito al fatto che quelle morti erano anomale.I militari, per la loro inchiesta, hanno raccolto documentazioni mediche ed anche numerose testimonianze da parte di parenti dei defunti e personale ed altri pazienti della struttura. Mentre la Polizia giudiziaria aveva disposto alcuni accertamenti di carattere medico-legale.

LEGGI ANCHE –> Malattia congenita | neonata nasce col cuore fuori dal torace

Gestione cookie