Fabrizio Corona: “La sentenza? Sono sollevato, sentirete parlare di me”

Con un breve filmato pubblicato su Instagram, Fabrizio Corona ha parlato della sentenza e ha spiegato ai fan che presto ci saranno delle novità.

Martedì 9 giugno Fabrizio Corona si è presentato in tribunale per la conclusione del processo riguardante il denaro trovato in casa sua, per il quale era stato accusato di “Associazione a delinquere“. Il giudice doveva stabilire se l’ex re dei paparazzi doveva scontare un ulteriore pena di 9 mesi, periodo di detenzione che Corona aveva già scontato in affidamento terapeutico. Qualora avesse deciso in tale direzione per l’imputato ci sarebbe stato una nuova reclusione in carcere.

Leggi anche -> Fabrizio Corona | sentenza favorevole da parte della Cassazione

La Corte di Cassazione ha stabilito in favore di Corona e dunque Fabrizio ha potuto tirare un sospiro di sollievo dopo anni difficili. Di questa sentenza ha voluto parlare in diretta televisiva a ‘Live non è la D’Urso‘, intervento che successivamente è stato pubblicato anche sul suo profilo Instagram.

Leggi anche ->Fabrizio Corona gioia infinita, finisce così il suo incubo

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Fabrizio Corona: “Sentirete presto parlare di me”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

NON SONO FELICE,SONO SOLLEVATO. SENTIRETE PRESTO PARLARE DI ME.

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data:

Durante il collegamento Fabrizio esordisce dicendo: “Non sono felice della sentenza, sono sollevato, perché mi sono tolto un peso dallo stomaco e le cose non sempre sono andate come dove dovevano andare”. Successivamente aggiunge che alla luce di questa sentenza andrebbe fatta una rivisitazione di tutta la sua storia giudiziaria: “Alla luce della sentenza di venerdì pomeriggio per il processo del 2016, il famoso processo dei soldi, che mi ha portato in galera per associazione a delinquere, credo che bisognerebbe fare una rivisitazione della mia storia giudiziaria e di quello che ho vissuto. Credo di aver pagato, nessuno di voi potrà capire cosa ho dentro”.

La sua speranza è che presto possa concludersi anche la detenzione ai domiciliari e che gli sia permesso di uscire liberamente da casa, per poter tornare a vivere da uomo libero: “Credo di essere cambiato, spero di riacquistare presto la mia la libertà perché non vedo l’ora di portare mio figlio al mare. Ringrazio tutti quelli che mi sono vicini, la storia non è finita e presto sentirete parlare ancora di me”.

fabrizio corona sentenza

Gestione cookie