Home News Pizza a domicilio | da 9 anni la riceve senza richiederla |...

Pizza a domicilio | da 9 anni la riceve senza richiederla | “Che incubo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31
CONDIVIDI

Un uomo riceve con una cadenza pressoché quotidiana la pizza a domicilio. Ma lui non l’ha mai richiesta e la cosa va avanti dal 2011: “Un tormento”.

pizza a domicilio
Riceve pizza a domicilio da 9 anni senza richiederla Foto dal web

Da ben 9 anni un uomo continua a ricevere la pizza a domicilio senza mai averne fatto richiesta. Ed il mistero continua a non avere fine. Il protagonista di questa insolita vicenda è un certo Jean Van Landegham, un 65enne che vive a Turnhout, città del Belgio.

LEGGI ANCHE –> Gino Sorbillo chi è: età, carriera e vita privata del celebre pizzaiolo

Tutto è iniziato nel 2011, quando si verificò la prima consegna di pizza a domicilio a sorpresa. Ma poi la cosa si è reiterata, finendo molte volte con l’assumere addirittura cadenza quotidiana. Un giorno addirittura questa persona trovò sull’uscio di casa la bellezza di 14 cartoni contenenti la pizza. Una specialità che fa impazzire noi italiani ma che certamente al pensionato coinvolto in questa assurda storia avrà causato la nausea. Lui ha anche denunciato più volte la cosa, specificando di vivere nel terrore che ogni suonata di campanello possa annunciare l’arrivo del fattorino con tanto di consegna indesiderata. Purtroppo, in tutti questi 9 lunghi anni, non sono mai giunti dei progressi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Chiara Ferragni chiede un privée, il pizzaiolo rifiuta: “I clienti sono tutti uguali”

Pizza a domicilio, il povero Jean è esasperato dalle consegne non desiderate

Le consegne giungono da locali e ristoranti diversi. Poi non sempre è possibile rifiutare la pizza e rispedirla indietro. Nel solo 2019 il 65enne ha rispedito indietro la bellezza di 500 euro di consegne. Alle quali vanno aggiunte quelle che ha dovuto pagare e consumare giocoforza. Lui ora è intenzionato a venire a capo di questa vicenda ma sembrano proprio non esserci margini per trovare una via di uscita. Si tratta certamente di uno scherzo, o quanto meno di un subdolo modo di trovare un qualche tipo di vendetta. E a quanto pare non è sufficiente avvisare tutti i locali della città di non accettare richieste dal suo domicilio. L’unica cosa certa è che quest’uomo non ne può davvero più della pizza.

LEGGI ANCHE –> Gabriele Berbenni: il pizzaiolo contro i bambini maleducati