Home News “Dati sul Covid-19 raccolti da azienda farlocca” | gravi accuse all’Oms

“Dati sul Covid-19 raccolti da azienda farlocca” | gravi accuse all’Oms

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:03
CONDIVIDI

L’Organizzazione Mondiale della Sanità finsice nell’occhio del ciclone per una inchiesta del Guardian. Sotto accusa la raccolta dati sul Covid-19.

covid-19
Polemiche su una società che si è occupata di raccogliere i dati sul Covid-19 Foto dal web

Il quotidiano britannico ‘The Guardian’ lancia una grave accusa. E si rivolge direttamente all’Oms ed a diversi governi, colpevoli di avere adottato politiche anti Covid-19 basate su dati “imperfetti o ritoccati”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus: le regole per stare in sicurezza al bar, al ristorante e al mare

Dati forniti da Surgisphere, una azienda statunitense definita “semisconosciuta” e che si occupa di analisi sanitaria. Inoltre il ‘Guardian’ afferma sulla stessa Surgisphere che “non ha mai fornito spiegazioni esaustive sulle metodologie utilizzate”. E come se non bastasse, in questa azienda lo staff che si è occupato della raccolta dei controversi dati sul Covid-19 annovera anche due controversi personaggi. Si tratta di uno scrittore di fantascienza, presentato come esperto caporedattore scientificio. E di una modella di riviste per adulti e hostess di fiere e congressi, che ricoprirebbe la carica di “dirigente marketing”. Su Linkedin questa azienda ha una pagina che conta meno di 100 followers. Cosa molto insolita per una azienda autorevole.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, ecco quando arriverà il farmaco capace di combatterlo

Covid-19, molte ombre su questa azienda che ha raccolto i dati per Oms ed altri istituti

Inoltre l’organico ufficialmente riconosciuto da Surgisphere era di 6 persone fino a dieci giorni fa, e di solo 3 negli ultimi giorni. Eppure Surgisphere si autodefinisce una azienda autoritaria dotata di una delle più complete e veloci banche dati ospedaliere sulla faccia della Terra. Nonostante ciò, di Surgisphere non c’è traccia online, oltre ad uno scarno account Twitter con 170 followers appena. I dati di questa azienda sono serviti all’Organizzazione Mondiale della Sanità e da altri istituti sanitari di tutto il mondo per gli studi sui test di idrossicolorochina. Quest’ltimo è un farmaco sul quale ci sono opinioni contrastanti sull’effettiva efficacia in ambito anti Covid-19.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia: dati 3 giugno, in Lombardia troppi contagi