Home News Abusi | psicoterapeuta stuprò paziente 13enne | la pena è lievissima

Abusi | psicoterapeuta stuprò paziente 13enne | la pena è lievissima

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:02
CONDIVIDI

Un professionista che avrebbe dovuto assistere una adolescente con gravi problematiche psicologiche ne approfittò sottomettendola ad odiosi abusi carnali.

abusi
Gravi abusi di uno psicoterapeuta su una giovane paziente Foto dal web

Uno psicoterapeuta infantile ha ricevuto una condanna molto lieve nonostante la colpevolezza conclamata nei suoi riguardi in merito a degli abusi compiuti su una adolescente. Il fatto è successo a Valencia, in Spagna, con l’imputato che è un professionista molto stimato, tra l’altro anche titolare di una cattedra universitaria.

LEGGI ANCHE –> Rapita dal patrigno, abusi per 20 anni: costretta ad avere i suoi figli

Un giudice lo ha riconosciuto colpevole di violenza carnale ai danni di una sua giovanissima paziente ma gli ha inferto una pena di soli 4 anni di carcere. Ed ora questa sentenza fa discutere. Lo psicoterapeuta, 59 anni, nel 2012 seguì una ragazzina 13enne affetta da depressione, autolesionismo e disturbi alimentari. Questo lo portò ben presto ad approfittare del proprio ruolo in cui avrebbe dovuto fornire un aiuto importante per abusare invece della adolescente. Via via che ne riusciva a carpire la fiducia, poneva sempre quest’ultima in una posizione di sottomissione. Nella requisitoria dell’accusa si legge che faceva parte del piano dell’uomo instaurare una sempre più grande complicità al fine di potere poi abusare della giovanissima. Al punto tale da far nascere una dipendenza assoluta nella ragazzina nei suoi confronti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Abusi in un convento, bambina viene molestata dalle suore per tre anni

Abusi, psicoterapeuta sottomise paziente 13enne: la pena è lievissima

Il tutto andò avanti fino al 2015, quando un collega del professionista scoprì tutto e denunciò quest’ultimo. L’imputato non ha negato di avere avuto i rapporti incriminati e ha anche confermato che la sua condotta è risultata “inadeguata” per quello che era il suo ruolo. Ma a sua difesa ha anche aggiunto che tali rapporti erano consenzienti e che si erano consumati al raggiungimento dei 16 anni della vittima. Che secondo la legge spagnola rappresenta l’età minima per il consenso in casi di rapporti carnali.

LEGGI ANCHE –> Madre compie abusi sul figlio | “terribili violenze di ogni tipo”

Proteste dopo la sentenza

La pena richiesta era in origine di 10 anni ma una serie di attenuanti hanno fatto si che lo psicoterapeuta ottenesse una condanna molto più lieve. Ad esempio il colpevole ha versato immediatamente 20mila euro a titolo di risarcimento civile e rimborsato la famiglia della allora ragazzina – oggi 20enne – restituendo tutti i soldi di ogni singola seduta svolta. Comminate anche l’interdizione ad esercitare per i prossimi 5 anni ed ulteriori 12 mesi di libertà vigilata all’uscita dal carcere. Ma questa sentenza ha indignato l’opinione pubblica e molti movimenti femministi, che denunciano: “Tra 5 anni questo individuo tornerà a ‘lavorare’ con dei minorenni. Tutto questo è una vergogna”.

LEGGI ANCHE –> Mamma condannata a 145 anni di carcere per abusi su una bambina