Home News Follia nella notte: coppia litiga furiosamente, lei lo spinge nel Tevere

Follia nella notte: coppia litiga furiosamente, lei lo spinge nel Tevere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:40
CONDIVIDI

Ieri sera nel bel mezzo della movida capitolina, una coppia di ventenni ha litigato furiosamente in strada finché lei non ha spinto il fidanzato nel Tevere.

Nel bel mezzo della movida della Capitale, ieri sera si è verificato un litigio che poteva costare la vita ad un ragazzo di appena 20 anni. Una coppia di giovanissimi, infatti, intorno alle 23 si allontana dalla zona di maggiore confusione ed inizia una discussione accesa. Quando giungono nei pressi di Ponte Garibaldi, quasi di fronte all’Isola Tiberina, lei reagisce di getto alle urla del fidanzato e lo spinge con violenza facendolo precipitare nel Tevere.

Leggi anche ->Roma, incidente ferroviario alla stazione Tuscolana: “Treno fuori controllo”

Non è chiaro se a quel punto è stata la stessa ragazza a chiamare i soccorsi o se ci ha pensato qualcuno che ha visto la scena. Fatto sta che nel giro di qualche minuto il reparto di sommozzatori della Polizia ha cominciato le ricerche del giovane tra le acque del fiume. In un primo momento, infatti, il 20enne risultata disperso e si temeva che potesse essere stato risucchiato dalle rapide del fiume.

Leggi anche ->Pozzuoli, lite familiare finisce in tragedia: uomo uccide il fratello

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La lite della coppia poteva costare la vita al ventenne

Per fortuna i soccorritori sono riusciti a trovare e portare in salvo il giovane prima che giungesse alla foce del fiume e la corrente lo portasse troppo lontano per essere salvato. Il ragazzo è stato portato sulla terra ferma, riscaldato con una coperta e portato in ospedale per un accertamento. La fidanzata che lo ha spinto nel fiume, rischiando di ucciderlo, è stata portata in commissariato per un interrogatorio. Al momento non è chiaro se sarà istruita un’indagine sul caso e la ragazza sarà accusata di qualcosa.