Ylenia Carrisi, la grave accusa della criminologa Roberta Bruzzone

La criminologa Roberta Bruzzone ha parlato a La vita in diretta del nuovo indizio nel caso Ylenia Carrisi. Ecco le sue parole. 

Nel corso dell’ultima puntata de La vita in diretta Alberto Matano e Lorella Cuccarini hanno dato spazio, con un filmato riassuntivo, alle ultime voci circolate intorno al caso della scomparsa di Ylenia Carrisi. Secondo le indiscrezioni di una trasmissione di gossip spagnola, infatti, la figlia di Al Bano e Romina Power sarebbe stata vista almeno una ventina di volte negli ultimi anni a Santo Domingo da un italiano, Ricardo Zucchi, il quale avrebbe avuto una relazione con Luis Taveras, un tenente di Polizia dominicano che – a suo dire – era ed è il miglior amico di Alexander Suero Alvares, dominicano e marito di Ylenia. Dopo la messa in onda servizio, i conduttori hanno sentito il parere della criminologa in collegamento, Roberta Bruzzone.

Leggi anche –> Ylenia Carrisi, chi è: vita, scomparsa e misteri sulla figlia di Al Bano e Romina 

Leggi anche –> Chi è Roberta Bruzzone: età, vita privata e carriera della criminologa 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dramma irrisolto della scomparsa di Ylenia Carrisi

Secondo Roberta Bruzzone, “da 1 a 10 questa storia è vera -15. Si tratta tra l’altro di soggetti già noti. Purtroppo attorno a questi casi che coinvolgono persone note si sviluppa un vero e proprio circo mediatico”. La criminologa e opinionista Roberta Bruzzone punta il dito contro chi cerca di arraffare qualche briciola di denaro e di popolarità speculando su un caso sul quale, purtroppo, probabilmente non c’è più niente da dire. “E’ l’ennesima modalità per tenere aperta una ferita che la famiglia Carrisi meriterebbe di poter chiudere”, sostiene l’esperta, rimarcando in conclusione che “non sono assolutamente d’accordo con chi continua a dare visibilità a soggetti di questo genere”.

Leggi anche –> Ylenia Carrisi, 26 anni di silenzi: la verità sulla sua scomparsa 

EDS

Roberta Bruzzone Vieni da me