Emiliano dice ok a riaperture: “Libertà di circolazione”

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dice ok a riaperture dal 3 giugno: “Libertà di circolazione e tracciamento contatti”.

Intervistato da Progress, su Sky TG24, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, finora tra i più intransigenti rispetto al lockdown e alla chiusura dei confini regionali, si mostra favorevole alle ultime ipotesi di apertura dal 3 giugno.

Leggi anche –> Vincenzo De Luca contro le aperture del 3 giugno: “Non le capisco”

Il governatore pugliese evidenzia: “È arrivato il momento di riaprire il Paese a condizioni di normalità e la condizione di normalità fondamentale è la libertà di circolazione. Credo che non ci saranno ostacoli e anche i conflitti tra le Regioni non sono così forti come si può immaginare”.

Leggi anche –> Coronavirus, possibile seconda ondata in autunno: l’allarme di Oms e Iss

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Emiliano: come funzionerà il tracciamento dei contatti in Puglia

“C’è ovviamente il tentativo da parte di alcune Regioni che hanno livelli epidemiologici bassissimi di mantenerli”, chiarisce, facendo probabilmente riferimento anche alle parole del suo omologo campano, Vincenzo De Luca. L’obiettivo è quello di controllare in maniera ‘snella’ la situazione: “Quello che si può fare è, per esempio, chiedere a coloro che vengono di segnalare la loro presenza e di tenere memoria dei contatti che hanno con la popolazione locale o con altre persone”.

Nessun potere di veto, dunque, ma massima apertura rispetto al buon senso delle persone in questa fase: “Questa è la chiave del futuro dopo il lockdown, mentre prima abbiamo messo in quarantena tutti, adesso dobbiamo capire come mettere immediatamente in quarantena eventuali contagiati e i loro contatti stretti. L’app Immuni serve a questo fine. Se qualcuno arriva in Puglia potremmo chiedergli la cortesia, non l’obbligo, di segnalare la propria presenza e di tenere memoria dei contatti”.