Ladri entrano in casa, mamma terrorizzata: “Ho pensato mi avrebbero stuprato”

Una mamma terrorizzata dopo che dei ladri hanno rubato 100.000 sterline di refurtiva, racconta la paura provata in quei terribili istanti.

Intervistata dal ‘Manchester Evening News‘, la giovane mamma Stacey Tomlinson ha raccontato nel dettaglio quanto accaduto quando i ladri sono entranti in casa mentre era da sola in casa con le due figlie. Erano le 9 del mattino quando due uomini si presentano alla porta e le dicono che il marito li aveva chiamati per pulire le grondaie. Nonostante non fosse stata informata, la donna ha deciso di aprire la porta per non essere rude. A quel punto i due uomini si sono spinti dentro casa, hanno chiuso la porta e le hanno puntato contro una pistola.

Leggi anche ->Sassari | stupro mentre fa jogging | in manette un minorenne

Stacey era terrorizzata, ma ha cercato di mantenere la calma per non fare spaventare le figlie. Così ha deciso di ideare un gioco di ruolo dicendo loro che quegli uomini erano venuti per scegliere il regalo che avrebbe portato loro Babbo Natale. Alla fine i ladri hanno portato via tutti i beni di valore, compreso il suo anello di fidanzamento da 45 mila sterline.

Leggi anche ->Ragazzo di 17 anni accusato di stupro e reati sessuali contro 8 bambini

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mamma terrorizzata durante il furto: “Pensavo che mi avrebbero stuprato”

Il momento di massimo terrore è stato quando due di loro sono saliti al piano di sopra: “Ho pensato: ‘Cos’altro potranno volere da me?’. L’unica cosa che mi è venuta in mente è che potessero stuprarmi. Così ho mandato mia figlia nella camera da letto; dopo un mese avrebbe compiuto 4 anni e non volevo che lo vedesse. Semplicemente non volevo che vedesse il terrore al quale stavo per essere sottoposta”. Per fortuna non è successo nulla del genere.

Sebbene fisicamente stia bene, Stacey non è ancora riuscita a riprendersi dallo shock: “Mi sentivo minacciata ed insicura in casa mia. Avevo paura in ogni situazione. Ho avuto gli incubi su quanto successo. Per un periodo di tempo se avevo un’auto dietro ero convinta che mi stessero seguendo”.