Alba Parietti, rivelazione sulla madre: “Diseducativa e inaffidabile, ecco cosa faceva”

Alba Parietti, rivelazione sulla madre: “Diseducativa e inaffidabile, ecco cosa faceva”. La conduttrice apre un capitolo molto privato del suo passato.

Alba PArietti

Molto profondo e sicuramente non trascurabile post Instagram di Alba Parietti. La conduttrice pubblica una sua foto in totale relax a casa e coglie l’occasione per una riflessione su se stessa e sulla sua famiglia concentrandosi in particolar modo su sua mamma.

Leggi anche –> Alba Parietti seminuda, fisico da urlo, il messaggio choc: “Ho 60 anni e….”

Leggi anche –> Alba Parietti devastata, lutto gravissimo: il messaggio di dolore

Il rapporto tra le due di certo non è stato affatto banale e basta leggere queste poche righe per provare a coglierne tutte le sfaccettature.

Alba Parietti, la rivelazione sorprendente sulla madre

La Parietti parte dal suo amore per la pittura trasmessole proprio dalla mamma e poi allarga il discorso: “Mia madre era piena di passioni e interessi preferiva , leggere, dipingere, scriveva , suonava andava a vedere mostre.  Era inaffidabile e viziava tutti, diseducava , non sapeva dare ordini”.

Ecco il post completo:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

La mia vera natura è’ un miscuglio di cose. Come tutti mi piace anche stravaccarmi , mettermi in pigiama , guardare film ( stasera ho visto 3 ore di un meraviglioso film di Caprio #wolfofwallstreet ) oggi mi sono messa a pitturare , non dipingere , ma pitturare il mio cancello, poi un vaso, poi un candelabro … chi c’era c’era …. stare a casa mi piace . Mia madre era piena di passioni e interessi preferiva , leggere, dipingere, scriveva , suonava andava a vedere mostre , vedere Angela alla televisione era per lei di gran lunga meglio di qualsiasi te ‘ con le amiche ( che infatti non aveva ) parlava con gatti , cani e i suoi piccioni , che per evitare storie e menate con i vicini fingeva fossero e chiamava “passerotti “, per evitare multe e scocciature. In realtà lei sponsorizzava alla grande le malefatte dei piccioni che come nella loro reputazione che li precede … conciavano i balconi da fare schifo. Lei li ospitava spesso sui suoi terrazzi e li nutriva alla grande. Così come fece con un simpaticissimo topolino bianco portato dal nostro gatto 🐈 in regalo. Glielo tolse dalle grinfie, lo curo ‘ amorevolissimevolmente e lo restituì alla sua vita di topo 🐁 sotto gli occhi esterrefatti del gatto deluso e attonito. Io sono cresciuta così con una madre che viveva come una farfalla , sempre sulle nuvole , ascoltava musica sinfonica a palla, suonava il pianoforte , dipingeva , scriveva e viveva in un mondo tutto suo. Fatto di piccioni, gatti, topi e arte. Era inaffidabile e viziava tutti, diseducava , non sapeva dare ordini, ma insegnava alle governanti e ai bambini a dipingere, non aveva disciplina , ma solo sentimenti profondi che esternava solo con l’arte e la gentilezza . Stasera la pensavo , perché non la capivo e oggi mi risulta sempre più simpatica , vicina . Meglio ridipingere un cancello o guardare un tramonto , accarezzare un gatto piuttosto che passare il tempo a farsi i fatti altrui . O arrabbiarsi per cose che non si possono cambiare. Il tempo è’ importante, bisogna utilizzarlo con cose che ti facciano sentire bene … che ti gratifichino…. e cosa c’è di meglio dell’odore dell’acqua ragia su un pennello 🖌? O un piccione felice?

Un post condiviso da Alba Parietti Officialpage (@albaparietti) in data: