Home Dove, come e quando Il mondo antico è pronto a rivivere: hanno riaperto i templi di...

Il mondo antico è pronto a rivivere: hanno riaperto i templi di Paestum

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:34
CONDIVIDI

Il Parco Archeologico di Paestum ha finalmente riaperto al pubblico il 18 maggio dopo una lunga chiusura. 

I templi di Hera, Cerere e Nettuno a Paestum hanno finalmente riaperto, e con loro tutti gli altri musei e mostre d’Italia.
Il Parco Archeologico di Paestum, essendo esso stato uno dei più grandi centri abitati dell’antica Grecia sulla costa del Mar Tirreno, accoglie ogni anno migliaia di turisti.

La storia del Parco Archeologico di Paestum

parco archeologico di Paestum: cosa vedere
Il Parco Archeologico visto dall’alto

Paestum, anticamente conosciuta come Poseidonia (greco antico: Ποσειδωνία), è una città ricca di storia in provincia di Salerno, in Campania. Grazie alla sua incredibile storia suddetto Sito Archeologico forma parte dei Siti Patrimonio dell’Unesco della Campania.

La cittadina fu fondata dai coloni Achei provenienti da Sibari all’inizio del VI secolo a.C.

Conquistata dai lucani e più tardi dai romani, Paestum è nota soprattutto grazie al suo Parco Archeologico dimora di tre templi greci: Hera, Cerere (o Atena) e Nettuno.
Hera e Cerere si trovano nella parte meridionale del Sitio Archeologico, mentre Nettuno – il tempio più piccolo – è ubicato all’estremità settentrionale del Parco.

Il Tempio di Hera

Il tempio di hera
Il Tempio di Hera

Il Tempio di Hera, costruito intorno al 550 a.c., è il più antico dei tre templi.
Per un errore commesso dagli archeologi del passato, all’inizio si pensava che il tempio in questione fosse un edificio pubblico romano, ovvero un luogo adibito a sede di tribunale e utile anche per le assemblee che tenevano i cittadini.

Il Tempio di Nettuno

Il tempio di Nettuno: parco archeologico di Paestum
Il tempio di Nettuno

Il Tempio di Nettuno è il più perfetto esempio di architettura dorica templare in Italia e in Grecia.
Nel 700 gli archeologici attribuirono la struttura a Nettuno, credendo che fosse stato costruito proprio in onore del Dio Poseidon-Nettuno, da cui proviene anche il nome della città.

Solo di recente alcuni archeologici, dopo ulteriori ricerche, hanno attribuito il Tempio ad Apollo. Sembrerebbe che il medico usasse l’edificio nella sua veste di medico.

Il Tempio di Cerere

il tempio di Cerere
Il tempio di Cerere

Il tempio di Cerere, o Atena, fu costruito 50 anni dopo quello di hera e 50 anni prima quello di Nettuno.

Suddetto tempio ha delle caratteristiche che lo distinguono dagli altri due e lo rendono più interessante agli occhi degli storici e degli archeologici di tutti i tempi.
Ciò che rende questo tempio unico ne suo genere è il frontone alto e il fregio dorico composto di larghi blocchi di calcare.

Inoltre, nella parte centrale del Parco Archeologico si trova il Foro Romano, con ampie fondamenta di vari edifici pubblici e privati. Nel nord-ovest del foro, invece, troviamo un piccolo anfiteatro romano, di cui solo la metà meridionale è visibile.

È possibile avvicinarsi ai templi e camminarci vicino, ma essi restano comunque recintati per impedire l’accesso al loro interno.

Costi e orari del Sito Archeologico

Il Parco Archeologico è aperto dalle 8.30 alle 19:30 e l’ultimo biglietto d’ingresso si emette alle 18.50. A questo proposito, è bene sapere che dopo il tramonto si può visitare solo il percorso illuminato dell’area archeologica: la zona del Tempio di Nettuno e la Basilica.

parco archeologico di Paestum dopo il tramonto
Il Parco Archeologico dopo il tramonto

I prezzi del biglietto da dicembre a febbraio:

  • Museo + Area archeologica: intero € 6 / ridotto € 2.
  • Biglietto famiglia (2 adulti + uno o più bambini e ragazzi fino a 25 anni): € 10.
  • Biglietto Cumulativo, valido 3 giorni, incluso il giorno dell’acquisto. Parco Archeologico Paestum + Velia (dista 44km da Paestum): intero € 8 / ridotto € 4.
  • Il biglietto “solo Museo” disponibile solo quando l’area archeologica è chiusa: intero € 4, ridotto € 2.
  • Il biglietto “solo area archeologica” disponibile solo quando il Museo è chiuso (ogni lunedì del mese) intero € 5, ridotto €2.

I prezzi del biglietto da marzo a novembre:

  • Museo + Area archeologica: intero € 12 / ridotto € 2.
  • Biglietto famiglia (2 adulti + uno o più bambini e ragazzi fino a 25 anni): € 20.
  • Biglietto Cumulativo, valido 3 giorni, incluso il giorno dell’acquisto. (Parco Archeologico Paestum + Velia (dista 44km da Paestum): intero € 14 / ridotto € 4.
  • Il biglietto “solo Museo” disponibile solo quando l’area archeologica è chiusa intero € 6, ridotto € 2.
  • Il biglietto “solo area archeologica” disponibile solo quando il Museo è chiuso (ogni lunedì del mese) intero € 8, ridotto € 2.

 

 

Lucia Schettino