Fabrizio Garatti, chi è: la storia della sua scomparsa, le ultime novità

Tutte le curiosità sulla scomparsa di Fabrizio Garatti: non si conoscono notizie da ormai quattro anni sparendo nel nulla improvvisamente

Fabrizio Garatti

Sono passati già quattro anni dalla scomparsa Fabrizio Garatti non sono più note. L’uomo di 45 anni, di origine di Costa Volpino nel bergamasco, ma residente a Pisogne (Brescia), ha fatto perdere le sue tracce il 26 maggio 2016. Tutto è successo in un giovedì che sembrava tranquillo: di rientro a lavoro, poi l’appuntamento al bar del paese con un vecchio amico che era conosciuto nell’ambiente dello spaccio. Nel 2009 lo stesso “Biscio“, com’era soprannominato, era stato arrestato perché era stato colto in possesso di 50 chili di marjiuana. Di lui si sono perse le tracce improvvisamente: neppure un messaggio è stato ritrovato.

LEGGI ANCHE >>> Pietro Conversano: il giallo della scomparsa del finanziere – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Fabrizio Garatti chi è: il ritrovamento di somme importanti

Successivamente anche la moglie aveva ammesso agli investigatori che i tanti soldi che possedevano proveniva da attività non “pulite” in cui collabora il marito rispetto al suo ruolo di impiegato edile nella ditta del cognato. Così durante le perquisizioni a casa del padre Franco, i carabinieri hanno ritrovato nel garage in una cassaforte dietro una parete di legno, ben 265.800 euro in contanti. Nel pollaio dei genitori, a Costa Volpino, addirittura un milione e 200mila euro, suddivisi in 8 mazzette da 300 banconote da 500 euro. Il giudice ha indetto subito la confisca di quelle somme di denaro. Dopo la scomparsa, i carabinieri avevano scoperto che Garatti è stato all’estero tre volte: due in Spagna, a Siviglia e Barcellona, e una in Olanda. La sua auto, un suv Daihatsu grigio metallizzato, era stato trovato a Costa Volpino (Bergamo) davanti alla farmacia. All’interno solo il cellulare il portafoglio e i documenti.

Fabrizio Garatti