Home News Azzolina scorta | minacce ed insulti per via del concorso scuola

Azzolina scorta | minacce ed insulti per via del concorso scuola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:18
CONDIVIDI

Disposte misure di sicurezza ulteriori per Lucia Azzolina con una scorta appositamente assegnata al ministro dell’Istruzione. Ha ricevuto minacce pesanti.

azzolina scorta
Lucia Azzolina scorta Foto dal web

Disposta la misura cautelativa dell’affidamento di una scorsa a Lucia Azzolina. Il ministro dell’Istruzione ha ricevuto pesanti insulti di ogni genere nel corso degli ultimi giorni. E non mancano anche minacce legate al concorso per i docenti dei quali tanto si parla negli ultimi tempi.

LEGGI ANCHE –> Il giro d’Italia delle Frecce Tricolori 2020: tappe ed orari

Sia lei che il sottosegretario Pier Paolo Sileri, viceministro della Salute, hanno quindi ricevuto una protezione in merito a quelli che saranno i loro spostamenti. La scorta alla Azzolina si rende necessaria anche in virtù di due tentativi di intrusione pesanti alla sua privacy. Ignoti sembra che abbiano tentato di hackerare il suo profilo Facebook ed anche il conto corrente, come riporta Laura Granato, senatrice del Movimento 5 Stelle e membro della VII Commissione Istruzione in Senato. Le parole della On. Granato sono state diffuse dalla AdnKronos.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia: dati aggiornati live contagio Regioni 26 maggio

Azzolina scorta, una scelta motivata da pesanti minacce

Attestati di solidarietà giungono in particolar modo dal Movimento 5 Stelle, con il capo politico pentastellato Vito Crimi che parla di una situazione inaccettabile. “Riguardo alla scuola è venuta a crearsi una condizione davvero intollerabile, una cosa che andava evitata. Lucia Azzolina ha ricevuto attacchi strumentali e provocazioni, ai quali ora vanno aggiunti pesantissimi insulti e minacce. Anche da parte di presunti insegnanti. Lei è una professionista coraggiosa e competente però, che non si lascerà spaventare”. Come se non bastasse, anche il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, è finito nel mirino di ignoti facinorosi che lo hanno riempito di improperi ed anche di minacce di morte. E pure in questo caso è arrivata la decisione di proteggerlo ulteriormente con degli agenti personali deputati alla sua incolumità.

LEGGI ANCHE –> Lombardia, il governatore Fontana sotto scorta: “Minacce e diffamazione”