Paolo Bonolis avvisa: “Entrerò in studio con la sedia a rotelle”

Paolo Bonolis si è lasciato andare a una confessione con Giorgio Panariello: c’è una cosa che vorrebbe tanto fare, scopriamo insieme qual è. 

paolo bonolis

Giorgio Panariello intervista Paolo Bonolis, e già questa è una notizia. Se poi aggiungiamo che il romanissimo conduttore si lascia andare ad alcune rivelazioni inedite sui suoi programmi passati e futuri, l’effetto sorpresa è assicurato.

Leggi anche –> Lutto Paolo Bonolis, la grave perdita e la commozione per il caro amico

Leggi anche –> Paolo Bonolis, chi è: età, carriera, moglie, figli, vita privata del conduttore 

Nel corso della chiacchierata Panariello ha parlato de Il senso della vita: “Devi tornare a farlo, è un programma meraviglioso” ha detto a Bonolis. Che a quel punto ha confessato: “Tu stai mettendo il dito nella piaga, io lo vorrei tanto rifare…”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La confessione di Paolo Bonolis

Giorgio Panariello non è l’unico a sperare in un ritorno in tv de Il senso della vita. Dopo la rivelazione di Bonolis, infatti, diversi fan hanno proposto di lanciare una petizione, come ha raccontato in diretta social lo stesso Panariello: “Paolo guarda che qua sotto sta partendo una petizione, ti vogliono mettere al posto di Barbara D’Urso. Non sono parole mie, lo dicono loro”. Bonolis, dal canto suo, ha sorriso e ammesso: “Quella trasmissione è stata molto amata dal pubblico ma in televisione ha molte difficoltà a venire realizzata. E’ particolarmente onerosa per l’azienda commerciale, anche perché era un programma di seconda serata”.

Allora Panariello ha rilanciato: “Tu lo sai, perché fai il mio mestiere, quando andiamo nelle trasmissioni è difficile emozionarci. Io nel tuo programma mi sono emozionato, ho un ricordo particolare molto bello”. Dopo di che si è parlato delle nuove puntate di Avanti un altro, che a detta di Bonolis “dovrebbe cominciare con le puntate nuove a dicembre, ma io che ne so poi che succede, l’azienda non è mia…”. Quanto a una possibile nuova edizione di Ciao Darwin,  lo stesso Bonolis ha chiosato ironico: “Eh, prima devono finire di mandare in onda tutte le edizioni vecchie, penso ci vorranno una ventina d’anni. Entrerò direttamente con la sedia a rotelle”. E giù risate.

EDS

Paolo Bonolis