Pavia, ragazzo abbraccia la fidanzata: dovrà pagare 400 euro di multa

Un ragazzo appena 20enne di Pavia è stato multato per aver violato le regole di distanziamento sociale abbracciando in strada la fidanzata.

Ci sono occasioni in cui è difficile rispettare le regole contro la diffusione del Coronavirus. Basti pensare a due giovani innamorati che per ben 3 mesi sono stati a distanza forzatamente e che in questi giorni, per la prima volta dopo tanto tempo, hanno la possibilità di vedersi nuovamente. Difficile per loro attenersi alle regole, specie quella sul distanziamento sociale.

Leggi anche ->Assistenti civici | 60mila nuove assunzioni contro gli assembramenti

Il desiderio di contatto è stato ciò che ha spinto un ragazzo 20 enne di Pavia ad abbracciare la fidanzata per le strade della città. Il gesto, compiuto probabilmente con ingenuità e non per volontà di ribellarsi al divieto, gli è però costato caro. Degli agenti hanno notato che i due giovani si stavano abbracciando e li hanno fermati. Questi non si sono fermati alla ramanzina, ma hanno anche fatto una sostanziosa multa al giovane che adesso dovrà pagare 400 euro. Cifra che potrà essere ridotta a 280 se la multa verrà pagata entro i 30 giorni.

Leggi anche ->Fase 2, movida senza controllo dal nord al sud: “Pronti a chiudere tutto”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Multa per aver abbracciato la fidanzata, eccesso di zelo?

Data la circostanza, probabilmente, gli agenti si sarebbero potuti limitare a redarguire i due giovani trasgressori. D’accordo scoraggiare il contatto per le strade per evitare che si pensi possa essere lecito non rispettare il distanziamento, ma nel caso in specie probabilmente si poteva chiudere un occhio. Da scoraggiare piuttosto sono comportamenti come quelli visti durante il fine settimana in tutte le città d’Italia, con assembramenti giganteschi per le vie delle città, centinaia di persone senza mascherina e l’assoluta mancanza di rispetto per il dovuto mantenimento della distanza sociale.