Sleepers, la storia vera tratta dal romanzo: come andarono i fatti

Sleepers, la storia vera tratta dal romanzo: come andarono i fatti. La vicenda descritta nel film è tratta da un racconto autobiografico. E ancora oggi la pellicola fa discutere.
Sleepers

Quando uscì nelle sale cinematografiche, nel 1996, la pellicola fece scalpore per la storia che si raccontava, tratta dal romanzo autobiografico di Lorenzo Carcaterra. Oggi, dopo oltre 20 anni, si continua a discutere di quella vicenda e della sua verità.

Leggi anche –> Stasera in tv, Sleepers, trama e cast del film

Leggi anche –> Stasera in tv Rush, film basato sulla storia vera: la rivalità Lauda-Hunt

Sleepers, come andarono i fatti descritti nella storia tratta dal romanzo

Un cast stellare e una grande regia fecero riscuotere molto successo alla pellicola, quando uscì 24 anni fa. La storia sul set è infatti diretta da Barry Levinson e interpretata da grandissimi attori, del calibro di Robert De Niro, Vittorio Gassman, ma anche Brad Bitt, Kevin Bacon, Ron Eldard, Jason Patric e Billy Crudup. Il film fu presto al centro del dibattito per la vicenda raccontata, tratta dal romanzo autobiografico di Lorenzo Carcaterra.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

La storia racconta di quattro ragazzi in uno dei quartieri più malfamati di New York, Hell’s Kitchen. I quattro, dopo aver ferito per errore un passeggero della metropolitana, finiscono per 18 mesi in un riformatorio. E qui la loro vita cambia per sempre. Sono infatti costretti a vivere soprusi ed abusi dai loro secondini. Dopo la loro uscita dal riformatorio, divengono dei criminali. Riescono a rintracciare il capo dei secondini, interpretato da Kevin Bacon, e lo uccidono. Brad Pitt nel film seguirà invece lo svolgimento delle indagini fino al processo. Alla fine i ragazzi saranno scarcerati dalle accuse solo grazie alla testimonianza di padre Carillo, interpretato da Robert De Niro.

Per anni il dibattito sulla pellicola si è incentrato sul fatto che i titoli di coda sottolineino come la vicenda sia tratta da una storia vera e l’autore della storia, Carcaterra, ha sempre ribadito la veridicità dei fatti narrati. Chi però ha tentato di scavare nelle vecchie indagini non ha trovato elementi che potessero certificare tali dichiarazioni. Il dipartimento carceri minorili e la Procura di New York hanno negato di possedere tracce di quel che è raccontato essere successo nel riformatorio o durante il processo. La vicenda risale agli anni ’80 e ancora oggi, dopo 40 anni, continua ad aleggiare su di essa un mistero che alimenta e accende un dibattito sempre vivo.
Sleepers