Gabriella Pession, il dramma dell’anoressia per colpa del sogno infranto

Gabriella Pession è una donna dalla bellezza incantevole che nasconde però un’anima fragile e un cuore ferito. Ecco perché. 

Gabriella Pession crolla a Verissimo

A 43 anni Gabriella Pession è un’attrice pienamente affermata e con tante soddisfazioni professionali e personali alle spalle. Lanciata sul piccolo schermo dal teleromanzo Capri, è sposata con l’affascinante attore irlandese Richard Flood. Proprio accanto al marito sembra aver trovato una nuova dimensione di serenità e armonia. Il suo passato è infatti segnato da un dolore che solo con l’amore è riuscita a superare.

Leggi anche –> Gabriella Pession, chi è: età, carriera, marito, vita privata dell’attrice 

Leggi anche –> Gabriella Pession, chi è il marito Richard Flood: età, vita e carriera dell’attore 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Gabriella Pession

Il doloroso passato di Gabriella Pession

In un’intervista rilasciata un paio d’anni fa a Vanity Fair Gabriella Pession ha rivelato di essere una persona piuttosto vulcanica, ma allo stesso tempo tormentata e ansiosa. Mamma di un bimbo di nome Giulio, la bell’attrice ha raccontato di aver dovuto superare il trauma di abbandonare il pattinaggio sul ghiaccio a causa di un infortunio. Infranto per sempre il sogno di diventare una grande pattinatrice, Gabriella è caduta nell’anoressia. Un disturbo di cui ha sofferto dai 15 ai 18 anni. “Era una nevrosi legata al controllo, al dover governare le cose per non perderle. Tra i ballerini e i pattinatori è una cosa molto diffusa. Molte mie amiche si sono ammalate” ha spiegato.

Oggi, con un marito e un figlio che ama e una carriera lavorativa che procede a gonfie vele regalandole grandi soddisfazioni, Gabriella Pession vede quei momenti dolorosi come un ricordo lontano e sorride alla vita. Accanto al marito – che come accennato ha avuto un ruolo fondamentale nella sua rinascita – cerca di condurre un’esistenza il più possibile serena e fatta di piccole cose. Una lezione di cui tutti, a ben vedere, possono far tesoro.

Leggi anche –> Gabriella Pession: “Ho avuto un periodo triste, ero molto sensibile”

EDS