Gigi Simoni, il dramma della morte del figlio Adriano

Il dramma della morte del figlio Adriano: quel lutto che era ancora vivo nell’animo di Gigi Simoni, ex allenatore dell’Inter, scomparso oggi.

(screenshot video)

La notizia della morte di Gigi Simoni, ex allenatore dell’Inter, si è diffusa rapidamente sui media nazionali e tra i tifosi di calcio. L’allenatore dai modi gentili da qualche anno aveva abbandonato la panchina e a giugno dello scorso anno era rimasto vittima di un ictus.

Leggi anche –> La storia di Gigi Simoni: età, carriera, storia e vita privata dell’ex allenatore

Una vita non semplice quella dell’ex allenatore di calcio, che si è dovuto anche confrontare anche con un grave lutto che lo ha colpito nell’ottobre 1999. Infatti, dopo undici giorni di agonia in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Bologna dal 14 ottobre, in seguito a un incidente in moto, era morto suo figlio Adriano.

Leggi anche –> Morto Gigi Simoni, l’ex allenatore dell’Inter di Ronaldo

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La tragedia che aveva colpito Gigi Simoni: la morte del figlio Adriano

Gigi Simoni

Titolare di un’edicola-tabaccheria a Crevalcore, il grosso centro della pianura bolognese di cui era originario l’allenatore, Adriano Simoni aveva lasciato nello sconforto a causa della sua morte oltre al padre Gigi, la mamma Leda, dalla quale l’ex tecnico nerazzurro era separato da anni, e le sorelle Fiamma, Maria Saide e Cecilia.

L’anno della morte del figlio, l’allenatore che aveva sfiorato lo scudetto con l’Inter veniva da mesi di pausa, dopo l’esonero dalla squadra nerazzurra datato novembre 1998, e solo a giugno 1999 era tornato ad allenare il Piacenza. Un’esperienza che si concluse poi a gennaio 2000 con un nuovo esonero. Adriano Simoni si era scontrato con una Volkswagen Polo mentre era in sella alla sua Yamaha 750. L’incidente avvenne sulla statale 568.