Truffa Coronavirus, studente inganna le vittime: la “tax break” fasulla

Truffa Coronavirus: uno studente di vent’anni stava ingannando le proprie vittime nel rivelare informazioni bancarie sensibili in cambio di una “tax break” per il Covid-19. 

Uno studente di vent’anni rischia di andare in prigione a causa di una truffa finanziaria. Faceva pensare alle sue vittime di poter avere una “tax break” (una pausa dalle tasse) per il Covid-19, ma era tutto falso. Il giovane ha mandato centinaia di messaggi e e-mail invitando persone vulnerabili a condividere i loro dati bancari.

Leggi anche -> Truffa ad anziana | 71enne muore in ospedale | una giovane le sottrae 10mila euro

Mohammed Khan, anni 20, è la mente criminale dietro la truffa da Coronavirus. Le due vittime gli davano i dati bancari richiesti con la speranza di avere degli sconti sulle tasse. I messaggi assomigliavano moltissimo a quelli inviati dal sito del Governo inglese, in ordine da far pensare alle vittime che la richiesta arrivasse proprio dal Governo di Sua Maestà. Khan è stato arrestato la scorsa settimana, nella casa che condivide con i genitori e due fratelli in Camden. Il giovane aveva già iniziato a fare truffe nel 2017, ma il giorno prima dell’inizio del lockdown il 22 Marzo, ha deciso di capitalizzare sul Coronavirus.

Leggi anche ->Antonello Ieffi | arresto per truffa | è l’ex fidanzato di Manuela Arcuri

La truffa finanziaria e il processo

Secondo l’avvocato di Khan, Kevin Molloy, il giovane lo faceva per riuscire ad aiutare la sua famiglia che vive in una condizione di povertà totale. Il ragazzo si è dichiarato colpevole e dovrà affrontare un processo per determinare la durata della sua pena. La Polizia continuerà a lavorare con le Banche per informare la popolazione della pericolosità di alcune truffe online.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!