Stasera in tv – Un giorno in Pretura stasera con la terza puntata

un giorno in pretura oggi
Roberta Petrelluzzi

Un giorno in Pretura affronta il misterioso caso di Gloria Rosboch, professoressa di francese che scomparve nel 2016 e  venne ritrovata senza vita circa un mese più tardi: tutte le anticipazioni sul processo a Gabriele Defilippi e Roberto Obert

Risale a quattro anni fa un caso di omicidio che rappresenta una delle pagine di cronaca nera più cruente della storia italiana.
Un giorno in Pretura stasera in televisione inizierà alle ore 21.20, su Rai 3, con la seconda parte del processo a Roberto Obert e Gabriele de Filippi, accusati di essere i responsabili del suo omicidio.
Scopriamo insieme tutte le anticipazioni sulla puntata di oggi.

Leggi anche –> Stasera in tv serie Rai – L’Allieva 2: cast e trama episodi in onda oggi

Un giorno in Pretura – Il caso Rosboch: seconda parte

La parte conclusiva delle riprese di Un giorno in pretura riprende le fila della vicenda che portò alla morte della professoressa di francese Gloria Rosboch. Il reo confesso Gabriele De Filippi truffò l’insegnante di Castellamonte di Ivrea sottraendole con l’inganno 187.000 euro. Il giovane le estorse il denaro promettendole di utilizzarli per costruire una nuova vita per “loro due“, dopodiché troncò con lei ogni tipo di rapporto.
La denuncia mise tanto in allarme il ragazzo da far sfociare i suoi intenti in un omicidio premeditato. Nello specifico oggi il processo è quello a carico della madre di De Filippi, Caterina Abbattista, accusata di aver concorso nell’omicidio dell’insegnante di lingua.

La scomparsa

Il 13 gennaio del 2016 Gloria Rosboch, professoressa di francese di Castellamonte, nel comune di Torino (Piemonte) uscì di casa dicendo ai genitori, con i quali conviveva, di dover andare a una riunione scolastica. Nonostante l’insegnante dovesse mancare di casa solo mezz’ora non vi fece più ritorno, mettendo presto in allarme la madre e il padre i quali allertarono le forze dell’ordine. Le indagini dimostrarono che quella fornita dalla donna era solamente una scusa e che questa si era in realtà diretta altrove.
La svolta nelle ricerche si ebbe quando i sospetti ricaddero su Roberto Obert che, messo alle strette, finì per indicare dove si trovava il corpo senza vita di Gloria Rosboch. Il sospettato indicò come ideatore del delitto Gabriele de Filippi, diciannovenne ex studente dell’insegnate e con il quale la donna aveva avuto una relazione sentimentale.
La Corte di Cassazione ha condannato a 30 anni di carcere Gabriele Defilippi e a 18 anni e 9 mesi Roberto Obert.

Video un giorno in pretura, l’anticipazione

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI