Home News Pamela Prati, le bugie sul padre: ecco chi è davvero e cosa...

Pamela Prati, le bugie sul padre: ecco chi è davvero e cosa ha fatto di imbarazzante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:10
CONDIVIDI

Pamela Prati, le bugie sul padre: ecco chi è davvero e cosa ha fatto di imbarazzante l’uomo sulla cui identità la showgirl ha mentito per mesi. 

Pamela Prati

Sono emersi nel tempo dopo l’imbarazzante storia di Mark Caltagirone particolari imbarazzanti su Pamela Prati, sulla sua vita privata, sul suo presente e anche sul suo passato.

Leggi anche –> Domenica in, fra gli ospiti di oggi Pamela Prati: novità sul “matrimonio”?

Infatti, in base a quanto riportato qualche tempo fa dal settimanale Chi, la showgirl ex regina del Bagaglino non avrebbe inventato soltanto l’esistenza di Mark Caltagirone dicendo per mesi che sarebbe diventato suo marito, non avrebbe inventato solo l’esistenza di due bambini presi in adozione, ma avrebbe addirittura inventato anche molti dettagli su suo padre.

Leggi anche –> Verissimo scarica Pamela Prati: “Non abbiamo bisogno di lei”

Le presunte menzogne su chi fosse il padre di Pamela Prati

Dall’indagine di Chi emerge un quadro di bugie dette negli da Pamela Prati su chi fosse realmente suo padre forse per nascondere il particolare imbarazzante che l’uomo avesse molte amanti e che tutti lo sapessero. A parlarne sono i cittadini di Ozieri, la cittadina della Sardegna dove è nata Pamela Prati colei che qui conoscono tutti col suo nome vero ovvero Paola Pireddu.

Ecco alcuni dei commenti riportati dai cronisti di Chi: “Pamela? Ma che Pamela! Paola, Paola Pireddu. Paola aveva già una bellissima presenza anche da ragazza, ma noi, i suoi coetanei, la vedevamo come inarrivabile: sembrava già predestinata al successo. Noi siamo più piccoli, non c’eravamo quando Pamela e le sue sorelle ogni tanto venivano a lavorare da mio padre Domenico (al bar a pulire, ndr). La loro era una famiglia umile, con tanti fratelli, ma molto dignitosa. Però quando se n’era già andata e le sue foto sono uscite su Playboy, la madre e il padrino si sono precipitati a comprare tutte le riviste presenti nelle edicole del paese. Noi siamo dovuti andare fino a Chilivani per riuscire a trovarlo, perché a Ozieri non c’era più una copia che fosse una. Comunque, Pamela era bella, anche se rispetto alle sue sorelle sembrava il brutto anatroccolo. Il padre, Paolo Cantara, quello che le ha lasciate, aveva tre ‘concubine’. In paese lo chiamavano Piscittu Murtu, ‘Pescetto morto’, per antifrasi: era un po’ il Rocco Siffredi di Ozieri. E ha fatto solo figlie bellissime”.

Poi l’affondo sulle bugie di Pamela. La Prati disse più volte che il padre era un ballerino di flamenco spagnolo. Niente di più falso. “Un giorno eravamo andati insieme a caccia al cinghiale e parlammo proprio di questo. Io avevo saputo questa cosa e gli dico “Ma dai, Piscittu, allora sei esperto di flamenco?” e la sua unica risposta fu “Ma che, manco conosco il tango…”.