Linda Giuva, chi è: vita e carriera della moglie di Massimo D’Alema

Linda Giuva è una docente e archivista italiana, moglie del celebre politico Massimo D’Alema. Scopriamo insieme tutte le curiosità sulla sua vita e carriera.

Nata a Foggia nel 1953, Linda Giuva è una nota docente e archivista dell’università di Siena. È conosciuta principalmente come la moglie del politico di sinistra Massimo D’Alema. Appassionata sin da ragazza di studi umanistici, Linda si distingue nel suo mondo per il suo fitto curriculum per le sue incredibili competenze. È membro di numerosi comitati tra i quali il comitato scientifico della Fondazione Istituto Gramsci di Roma, il Comitato direttivo dell’Associazione Bianchi Bandinelli e il Comitato per l’Edizione nazionale delle opere di Gramsci. È anche consulente al progetto Archivi della città di Bologna della Fondazione Cassa di risparmio di Bologna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

Linda Giuva, la vita privata

Linda è sposata con Massimo D’Alema, anche lui appassionato al mondo delle lettere e degli studi umanistici in generale, e ha due figli bellissimi: Giulia e Francesco. Nel 2008 è divenuta proprietaria, insieme al marito, di un’azienda agricola in Umbria, tra Narni e Otricoli. Dopo quattro anni imbottigliano il loro primo rosso che porta un nome, Sfide, che simboleggia il motivo cardine dell’intera azienda.