Suicidi in aumento | “In tanti si rendono conto di non farcela”

Lo spaventoso trend dei suicidi in aumento. La crisi economica scaturita dopo gli ultimi mesi caratterizzati dall’epidemia sta lasciando il segno.

suicidi in aumento
Casi di suicidi in aumento dopo la crisi per la epidemia Foto dal web

La crisi economica direttamente connessa all’emergenza sanitaria vissuta in Italia – come nel resto del mondo – sta comportando un effetto collaterale molto grave. Difatti si riscontrano sconvolgimenti anche nel tessuto sociale, che hanno già spinto in molti a commettere suicidio. Proprio i suicidi sono in aumento.

LEGGI ANCHE –> Bambina neonata trovata morta in una discarica, si cerca la madre

Il numero di persone che sceglie di farla finita è in aumento, come fa sapere l’Osservatorio nazionale violenze e suicidio per bocca del suo presidente, Stefano Callipo. “Sono tantissimi i casi dei quali stiamo raccogliendo segnalazioni”. Uno degli ultimi e drammatici aventi ha visto un padre di famiglia togliersi la vita. Aveva tre figli e faceva il commerciante. L’emergenza attuale lo ha lasciato senza niente. Tutti sono colpiti da questa tragedia, sia gli imprenditori che le famiglie. “Il nostro timore – spiega Callipo – è che questo triste fenomeno tenda a restare alto ed anche ad aumentare nei prossimi mesi”. Siamo solo a maggio ed il numero di chi ha commesso un suicidio per motivazioni di natura economica ha già raggiunto quota 25 su 40 casi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Fase 2, quando saremo fuori pericolo? Agenzia del Farmaco: “Vaccino entro un anno”

Suicidi, un dramma diffuso emerso a seguito dell’epidemia

I problemi finanziari superano quelli legati a cause depressive e di turbamenti psichici. Particolarmente inquietante è quanto avvenuto nel territorio della provincia di Pisa, con quattro suicidi avvenuti tra marzo ed aprile scorsi. Ed anche i tentati suicidi sono molto alti e non c’è particolare differenziazione tra Nord, Centro e Sud Italia. “Purtroppo saranno in diversi che proveranno a riaprire e che si accorgeranno di non poterci riuscire”. La Caritas contestualmente ha fatto sapere che le richieste di aiuto di chi si è trovato all’improvviso senza niente sono aumentate del triplo rispetto al consueto. E che ci sono 10 milioni di italiani a rischio povertà.

LEGGI ANCHE –> Riaprono i parrucchieri, ecco quali saranno le regole anti contagio