Friends, lo speciale: la produzione rinvia la tanto attesa reunion

La tanto attesa reunion del cast di Friends, prevista per fine maggio, sembrerebbe essere stata rimandata alla fine dell’estate. Scopriamone le motivazioni.

Gli occhi di tutto il mondo sono da alcuni mesi puntati sul cast di Friends. Sembrerebbe infatti che i sei indimenticabili protagonisti siano riusciti ad accordarsi per un’attesissima reunion. Dopo quasi 16 anni dall’ultimo episodio della serie, è stato dunque annunciato lo speciale, che sarebbe dovuto andare in onda entro fine maggio sulla piattaforma streaming HBO Max. I fan si sono dimostrati impazienti all’idea di rivedere finalmente insieme gli amici del Central Perk. Nonostante l’entusiasmo con il quale la notizia sia stata calorosamente accolta, l’appuntamento con Rachel, Phoebe, Monica, Ross, Chandler e Joey dovrà essere purtroppo posticipato.

Leggi anche->Friends, il cast registra la reunion di 90 minuti ‘in segreto’

Quando sarà possibile rivedere dunque i sei protagonisti degli anni Novanta nuovamente insieme? A causa del Coronavirus la reunion è stata posticipata. Variety ha fornito le notizie del giorno in merito allo speciale, mettendosi in contatto con Bob Greenblatt, il presidente della WarnerMedia Entertainment. Il progetto è stato dunque rinviato, a data purtroppo ancora da destinarsi. “Stiamo resistendo per essere in grado di fare questo speciale entro la fine dell’estate“, dichiara Greenblatt. La trepidante attesa durerà dunque ancora qualche mese, prima che i fan possano finalmente dare un ultimo addio al tanto amato cast.

Leggi anche->Friends, clamorosa reunion: il cast conferma il ritorno dopo 16 anni

Friends: smentita l’ipotesi di una reunion via Web, la produzione preferisce attendere

“Pensiamo che abbia valore avere un grande pubblico dal vivo per provare il ritorno insieme di questi sei grandi amici e non volevamo farlo con una chiamata via Web con sei quadrati e persone riprese nelle loro cucine e camere da letto” dichiara Bob Greenblatt. L’ipotesi di una reunion via Web sembrerebbe dunque esclusa a priori per il momento. La produzione si è dimostrata più propensa a registrare dal vivo, mettendo da parte l’idea di uno speciale registrato da casa. “Penso che valga la pena aspettare” ha dichiarato Greenblatt. L’ipotesi virtuale, nel caso in cui l’emergenza sanitaria dovesse protrarsi ancora a lungo, non è però del tutto da escludersi.

Leggi anche-> Addio a Stan Kirsch: l’attore di Friends e Highlander suicida a 51 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI