Home News Divorzi via mail | si alla procedura telematica per velocizzare le pratiche

Divorzi via mail | si alla procedura telematica per velocizzare le pratiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:41
CONDIVIDI

Le separazioni ed i divorzi via mail diventano operativi, a causa dell’epidemia in corso. La cosa servirà a non fare impantanare tantissime cause in atto.

Divorzi via mail
Si a separazioni e divorzi via mail Foto dal web

Via libera ai divorzi via mail. Una scelta fatta per agevolare tutte quelle coppie che non sono più intenzionate ad essere tali per tutta la vita. La situazione legata alla epidemia in corso ha bloccato diverse pratiche in tal senso.

LEGGI ANCHE –> Divorzio lampo | coppia si separa nel giorno delle nozze

Ma per agevolare il desiderio di mariti e mogli di volere uscire dal loro matrimonio, ecco ora arrivare la comunicazione relativa alla possibilità di avallare le separazioni ed i divorzi via mail. Qualora si tratti di scelte pienamente consensuali, sarà possibile ottenere l’avallo telematicamente, snellendo le pratiche burocratiche relative ed accorciando di molto i tempi. Questa scelta, molto apprezzata, giunge dal Consiglio nazionale forense (Cnf), il quale ha fornito delle apposite linee guida pensando anche a come concentrarsi su situazioni come queste possano in alcuni casi apportare dei benefici di vivibilità alle famiglie coinvolte.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Adele, incredibile trasformazione dopo il divorzio: “è una donna nuova”

Divorzi via mail, provvedimento che servirà a velocizzare le pratiche

Si dunque alle udienze virtuali con la presenza anche dei soli avvocati che rappresentano le parti interessate. Non sarà necessaria la presenza obbligatoria dei coniugi contendenti. Alla fine ogni comunicazione verrà girata poi al tribunale di riferimento, che prenderà la decisione finale. Per ora tutto questo sta già avvenendo a Torino, Vercelli, Verona e Monza ma si punta ad estendere la cosa a tutta Italia. Sarà necessaria una dichiarazione separata sia da lui che da lei riguardo la propria consapevolezza di potere procedere senza essere necessariamente presenti di persona all’udienza. Ci vorrà anche la conferma di una adesione liberata e di essere intenzionati a richiedere il divorzio o la separazione. Tutti gli atti richiesti verranno poi certificati con Pec sottoscritta da entrambe le parti.

LEGGI ANCHE –> Nicholas Cage, divorzio lampo: “Mi sono sposato da ubriaco”