Home News Coronavirus Cina | a Wuhan controlli per tutti i suoi 11 milioni...

Coronavirus Cina | a Wuhan controlli per tutti i suoi 11 milioni di abitanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:05
CONDIVIDI

La situazione Coronavirus Cina sembra essere ancora sotto controllo, con soli pochissimi casi di infetti all’attivo. Ma non viene sottovalutato nulla.

Coronavirus Cina
Situazione Coronavirus Cina FOTO Getty Images

Il giorno 12 maggio la Cina non ha segnalato nuove infezioni da Coronavirus, dopo che due giorni consecutivi di aumenti a due cifre hanno alimentato i timori di una seconda ondata di infezioni.

LEGGI ANCHE –> Corea del Sud | un solo untore porta alla chiusura dell’intero Paese

La notizia è arrivata quando l’amministrazione di Wuhan ha ordinato ai suoi distretti di testare tutti i residenti nei prossimi 10 giorni per prevenire una nuova epidemia. La Cina ha ampiamente controllato il virus, ma rimane al limite. I timori che una nuova manifestazione del virus possa minare i suoi sforzi per rimettere in moto l’economia ci sono sempre. Nel fine settimana dell’8-10 maggio era riapparsa una nuova situazione di contagi, invece a Shulan, nella Cina nord-orientale, è avvenuto un nuovo blocco dopo la comparsa di un altro focolaio. In questa città cerano stati 12 casi di Coronavirus in sue giorni e tutti collegati alla stessa fonte.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Scuole riaperte in Piemonte: il progetto pilota di Vercelli per i più piccoli

Coronavirus Cina, controlli per tutti gli abitanti di Wuhan

Tornando a Wuham, i vertici amministrativi locali hanno disposto controlli a tappeto per tutti i suoi 11 e passa milioni di abitanti e residenti. Nella megalopoli si assiste ormai da un mese ad un ritorno alla normalità, con il blocco totale revocato a metà aprile. Cosa che pure aveva fatto preoccupare in tanti circa una possibile ricomparsa del Coronavirus. I controlli avverranno nei diversi distretti, che già sono muniti di appositi centri sanitari. Tutto quanto si dovrà svolgere nel giro di 10 giorni. Tutti gli ultimi casi confermati sono stati precedentemente classificati come asintomatici. Con cioè persone che risultano positive al virus e che sono in grado di infettare altri ma non mostrano segni clinici come la febbre. Il numero di casi asintomatici in Cina non è noto, in quanto compaiono sul radar dei funzionari sanitari quando si presentano positivi durante i test condotti nell’ambito della tracciabilità dei contatti e dei controlli sanitari.

LEGGI ANCHE –> Video mostra come il Coronavirus si diffonde in un ristorante

Da un mese non ci sono più vittime

Lunedì 11 maggio la National Health Commission della Cina ha segnalato 17 nuovi casi, cinque dei quali a Wuhan. Sette di questi risultano importati da fuori. Ma per il 27° giorno consecutivo non ci sono decessi. Un caso importato è stato registrato nella provincia della Mongolia interna. Il bilancio delle vittime ufficiale del paese rimane a 4.633, mentre il numero totale di infezioni è di 82.919. A Wuhan, 3.869 persone sono morte per colpa del virus e finora gli infettati sono 50.339, secondo la Commissione sanitaria provinciale di Hubei. Ma ad aprile 2020 la città ha rivisto il bilancio delle vittime del Coronavirus del 50%. La mossa ha suscitato ulteriori dubbi sull’autenticità delle cifre ufficiali fornite dalla Cina.

LEGGI ANCHE –> Gli ultras del Toro contro la ripresa della Serie A: “Il vero virus è chi gioca”