Corea del Sud | un solo untore porta alla chiusura dell’intero Paese

In Corea del Sud un solo individuo infetto è risultato sufficiente per scatenare il panico e portare alla chiusura di tutto lo stato asiatico.

Corea del Sud
La Corea del Sud di nuovo in lockdown a causa di un solo infetto FOTO Getty Images

Di nuovo problemi in Corea del Sud a causa del Coronavirus. Dopo avere contenuto l’epidemia delle ultime settimane, grazie ad un lockdown tempestivo e ad altre misure efficaci come la tracciabilità dei soggetti, adesso sorgono di nuovo delle difficoltà.

LEGGI ANCHE –> Scuole riaperte in Piemonte: il progetto pilota di Vercelli per i più piccoli

E tutto a causa di una sola persona. Sembra infatti che un uomo di 29 anni sia riuscito a contagiare almeno 80 persone, ma il timore è che il bilancio possa risultare anche più alto. Il giovane aveva frequentato diversi locali del quartiere di Itaewon, a Seul. Si tratta della zona del divertimento, con tanti ristoranti, pub e luoghi di intrattenimento. Lo scorso 1° maggio questo individuo pare sia stata in oltre una decina di posti, tra bar e quant’altro. A seguito dell’aumento di contagi da Coronavirus, la Corea del Sud ha deciso di nuovo di chiudere tutto e subito. E questo ha riportato alla mente le immagini degli assembramenti avvenuti anche da noi in Italia qualche giorno fa, a Milano ed a Palermo, con la relativa pericolosità che tali situazioni comportano.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Video mostra come il Coronavirus si diffonde in un ristorante

Corea del Sud, rinviata la prevista riapertura delle scuole

Tornando al 29enne untore, le app di tracciamento hanno scoperto che addirittura 7200 persone sarebbero entrate in contatto con lui in qualche modo. Questo ha portato anche alla decisione di rinviare la riapertura delle scuole, con la data originariamente prevista slittata in avanti di una settimana. Il giorno prestabilito era mercoledì 13 maggio, ora gli studenti sudcoreani torneranno tra i banchi il 20. Ma se entro allora dovessero esserci dati negativi riguardo ad una ripresa della epidemia, allora non ci sarà alcun ritorno a scuola e contestualmente avverranno nuove chiusure.

LEGGI ANCHE –> Gli ultras del Toro contro la ripresa della Serie A: “Il vero virus è chi gioca”