Coronavirus, Fase 2: cinema, musei e concerti verso la riapertura

Fase 2 dell’emergenza Coronavirus al via anche per i luoghi di cultura e spettacolo: cinema, musei e concerti verso la riapertura.

(Alex Grimm/Getty Images)

A partire dalla prima settimana di giugno potrebbero riaprire cinema e musei, ma più in generale i luoghi di spettacolo e cultura. Si tratta, ovviamente, di un’ipotesi messa in campo dal Comitato tecnico scientifico della Protezione civile dopo le riunioni  della scorsa settimana.

Leggi anche –> Fase 2 Coronavirus: cosa cambia per cinema, musei e concerti – VIDEO

Ipotesi dunque che tiene conto di una tendenza all’attenuazione del contagio, che è in attesa di conferme. Cambieranno ovviamente le regole per evitare assembramenti e garantire il distanziamento sociale.

Leggi anche –> Coronavirus Italia: dati aggiornati live contagio Regioni 11 maggio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le regole della Fase 2 Coronavirus per musei, teatri e concerti

(Alex Grimm/Getty Images)

Chi vorrà andare al cinema, a teatro o ai concerti potrà farlo con posti preassegnati, prenotati prima e pagati online. Niente file alle casse dunque. Obbligatorie le mascherine e cambierà la capienza delle strutture: massimo 200 persone potranno essere accolte al chiuso, la capienza all’aperto potrebbe raggiungere le mille persone. Posti alternati e niente posti in piedi sia al chiuso che all’aperto: questa un’altra importante novità che si configura.

Gli organizzatori dovranno prevedere dispenser con sostanze igienizzanti all’ingresso. Inoltre, bisogna evitare l’accesso a questi luoghi se si ha febbre con almeno 37,5° di temperatura corporea. Per quanto riguarda i musei, le decisioni dovranno essere “preventivamente analizzate in base alla dinamica epidemiologica, anche tenuto conto delle raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità”. A rischio soprattutto strutture che accolgono almeno 100mila visitatori all’anno e che dovranno tenere un costante monitoraggio. Niente file all’ingresso, inoltre, per i musei: si utilizzeranno percorsi a senso unico con apposita segnaletica per guidare i visitatori e dispenser per i disinfettanti sparsi nelle sale e agli ingressi.