Home News Video Il traditore, una storia vera: chi era Tommaso Buscetta – VIDEO

Il traditore, una storia vera: chi era Tommaso Buscetta – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:26
CONDIVIDI

Chi era Tommaso Buscetta, il pentito di mafia raccontato nella pellicola Il traditore: il film con Favino si basa su una storia vera.

Noto anche come il boss dei due mondi, Tommaso Buscetta è stato il primo grande pentito di mafia. Le sue accuse hanno portato a far luce su molti misteri, ma anche all’incriminazione di Giulio Andreotti, storico leader della Democrazia Cristiana e più volte Presidente del Consiglio.

Leggi anche –> Tommaso Buscetta, chi è: storia, omicidi e pentimento del boss dei due mondi

La sua figura è tornata sotto ai riflettori per via del film Il traditore (2019), diretto da Marco Bellocchio e interpretato da Pierfrancesco Favino. Il film, in concorso alla 72ª edizione del Festival di Cannes 2019, racconta con dovizia di particolari la storia del noto boss ed è stata la pellicola più acclamata da critica e pubblico in Italia.

Leggi anche –> Mark Franchetti, chi è il regista di Our Godfather, film su Tommaso Buscetta

(Pascal Le Segretain/Getty Images)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa sapere sul film Il traditore: la storia di Tommaso Buscetta

(Jim Spellman/Getty Images)

In particolare, la pellicola di Bellocchio mette in luce la parabola discendente del criminale Buscetta, la morte di alcuni suoi familiari e quindi il primo rientro in Italia, quando decide di collaborare con la giustizia, dopo aver conosciuto Giovanni Falcone. La storia prosegue fino agli ultimi anni di vita, caratterizzati dalle testimonianze al processo Andreotti e dall’arresto di Totò Riina.

Le vicende narrate dal film interpretato da Pierfrancesco Favino sono dunque realmente accadute. La pellicola ha ricevuto ben 18 nomination ai David di Donatello, che vengono consegnati l’8 maggio 2020, ma soprattutto ha già ottenuto molti riconoscimenti. In particolare, ha ottenuto due Globo d’oro al miglior attore e alle musiche del maestro Nicola Piovani, oltre a sette Nastri d’argento. Oltre al ruolo di Favino, molto apprezzate sono state le interpretazioni di Luigi Lo Cascio nel ruolo di Totuccio Contorno e Fabrizio Ferracane che interpreta Pippo Calò.