Francesco Coco, chi è l’ex calciatore: che fine ha fatto

Che fine ha fatto l’ex calciatore Francesco Coco, difensore di Milan, Inter e Barcellona: chi è, carriera, curiosità e vita privata.

(Laurence Griffiths/ALLSPORT)

Classe 1977, di origini siciliane, ma cresciuto a Legnano, Francesco Coco si è fatto conoscere sia come calciatore, che per le sue avventure fuori dal campo. Tra le altre, stato legato sentimentalmente a Manuela Arcuri, Samantha De Grenet e Francesca Lodo.

Leggi anche –> Manuela Arcuri, chi è: età, vita privata e carriera dell’attrice e showgirl

Coinvolto nell’inchiesta Vallettopoli, condotta dalla Procura di Potenza, per aver subito presunti ricatti fotografici, ha fatto anche parte del giro della Nazionale, collezionando 17 presenze e facendo parte della sfortunata avventura mondiale del 2002.

Leggi anche –> Ilary Blasi, Fabrizio Corona insiste: “Sono circondato dalle caciotte…”

La carriera da calciatore di Francesco Coco

(Clive Brunskill/Getty Images)

Cresciuto nelle giovanili del Milan, ha esordito coi rossoneri in Serie A nella vittoria contro il Padova per 2-1 del 27 agosto 1995. Ritenuto uno dei giovani migliori del calcio italiano negli anni Novanta, resta 2 stagioni al Milan, giocando 28 partite e vincendo lo scudetto 1995-1996 sotto la guida di Fabio Capello. Va poi in prestito al Vicenza, che quell’anno disputa la Coppa delle Coppe, ma si tratta di una stagione per lui sfortunata: la squadra è a 2 marce, arrivando in semifinale di Coppa delle Coppe, ma salvandosi per un punto. Torna al Milan, ma è vittima di un grave infortunio, poi va in prestito al Torino. Ancora una stagione sfortunata, a cui seguono due col Milan che contribuiscono a farlo imporre nel giro della Nazionale.

L’anno seguente ha dei contrasti col tecnico Fatih Terim, tant’è che preferisce trasferirsi al Barcellona, ceduto in prestito con diritto di riscatto. Disputa una buona stagione quindi fa di nuovo ritorno al Milan. Nel maggio del 2002 passa all’Inter per 29 milioni di euro, nell’ambito di uno scambio di cartellini con Clarence Seedorf. Coi nerazzurri gioca una discreta prima stagione, poi per due anni ha a che fare con diversi infortuni. Nell’estate del 2005 è ingaggiato in prestito dal Livorno: la partenza è buona, ma ad aprile arriva un nuovo grave infortunio. Nell’estate 2006 torna all’Inter, ma rimane fuori rosa non rientrando nelle scelte di Roberto Mancini. A gennaio, va in prestito al Torino, ma gioca poco. A causa degli infortuni, praticamente la sua carriera finisce lì: risolve il contratto con l’Inter, prova a bussare inutilmente alla porta del Milan. Infine, Flavio Briatore gli propone di giocare nella sua squadra, il QPR, ma quell’esperienza dura tre giorni.

Il ritiro di Francesco Coco: che fine ha fatto

Dopo il ritiro da calciatore, fa parte del mondo dello spettacolo: a settembre 2007, partecipa alla quinta edizione del reality show L’Isola dei famosi, ma si ritira dopo qualche settimana. Ospite di alcune trasmissioni, ricopre poi il ruolo di commentatore tecnico per le partite trasmesse da Fox Sports. Lavora a lungo a Dubai, nell’ambito della ristorazione made in Italy, quindi rientra in Italia e si dà al settore della moda. Nel 2017 ha lanciato una collezione di calze da uomo in collaborazione con il marchio Via Calzabigi.

Più di recente, ha aperto una scuola calcio a Pomigliano d’Arco, nell’hinterland napoletano. Durante la trasmissione sportiva Radio Goal su Radio Kiss Kiss Napoli, nel corso dell’emergenza Coronavirus, ha detto la sua sul ritorno in campo della Serie A: “Io sono per la conclusione del campionato ma se lo si vuole finire non si può accontentare tutti. Qualcuno deve tirare i remi in barca. Per questo motivo la decisione è molto complicata. Chi andrà a prendere una decisione per il calcio non sarà solo ma dovrà adeguarsi alle dichiarazioni della comunità scientifica”.