Roma, uomo aggredito e ucciso sulla banchina del Tevere

Roma, uomo aggredito e ucciso sulla banchina del Tevere. La vicenda è avvenuta in una zona centrale della Capitale. Diverse sono state le segnalazioni da cui è partito l’allarme.
uomo aggredito e ucciso

E’ avvenuto sulla banchina del fiume Tevere il delitto su cui indaga in queste ore la Polizia. Un uomo è stato aggredito con una tale violenza che ha perso la vita. L’uomo, di 38 anni e di origini romene, potrebbe essere stato accoltellato. E’ stato già fermato un sospettato.

Leggi anche –> Omicidio-suicidio, uomo uccide la fidanzata e la figlia prima di suicidarsi

Leggi anche –> Aggressione assurda a Roma | accoltellato per via di un accendino

Roma, uomo aggredito e ucciso sulla banchina del Tevere

E’ avvenuto in queste ore in una zona centrale della Capitale, precisamente nei pressi di Ponte Sisto, sul lungotevere dei Tebaldi. Proprio lì, sulla pista ciclabile che si trova a costeggiare il corso del fiume Tevere, un uomo è stato aggredito fino ad esser ucciso. La polizia indaga in queste ore su quanto possa essere accaduto.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Secondo le prime informazioni riportate dall’Ansa sulla vicenda, la vittima è stata trovata riversa sulla pista ciclabile. Il suo corpo presentava delle ferite evidenti sul viso e sulle mani, provocate probabilmente da un’arma da taglio. Pur essendo accorsi sul posto i soccorsi, purtroppo non c’è stato più nulla da fare per trarlo in salvo. Procedono in queste ore le indagini per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. La Polizia ha già fermato un sospettato. Quest’ultimo si chiama Massimo Galioto, ha origini romane e ha 45 anni. Come raccontato da alcuni testimoni di quanto accaduto, portava inoltre un cane Labrador al guinzaglio. L’uomo fu arrestato in passato per la morte dello studente americano Beau Solomon, spinto nel Tevere nei pressi di Ponte Garibaldi nel 2016 e poi assolto dai giudici della III Corte d’assise di Roma “per non aver commesso il fatto”.

A far scattare l’allarme sarebbero state diverse segnalazioni da parte dei cittadini. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto uno scontro tra due uomini, fino a quando uno dei due non si è accasciato a terra. Sul luogo si trova anche la Polizia locale, nello specifico una pattuglia del Reparto Tutela Tevere, impegnata ad effettuare un controllo nell’area golenale del fiume. Resta da chiarire e ricostruire nei dettagli l’esatta dinamica di quanto accaduto.
uomo aggredito e ucciso