Home News Medico guarito con il plasma: “Sono stato meglio dopo la prima trasfusione”

Medico guarito con il plasma: “Sono stato meglio dopo la prima trasfusione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:14
CONDIVIDI

Mario Scali, medico mantovano guarito grazie alla terapia della plasmaferesi, racconta a ‘Pomeriggio Cinque’ la propria esperienza.

In questi giorni si sta parlando diffusamente dei risultati ottenuti degli ospedali di Mantova e Pavia con la sperimentazione della terapia al plasma per contrastare il Coronavirus. In breve si tratta di una procedura utilizzata in medicina sin dagli albori del XX secolo, grazie ad un intuizione del premio Nobel Emil Von Behring che creò il primo siero sanguigno per la cura della difterite. La plasmaferesi in sé stata perfezionata in seguito al John Hopkins Hospital qualche anno più tardi. Consiste nella separazione del plasma dagli elementi corpuscolari del sangue tramite centrifuga o filtraggio. Il plasma così ottenuto viene poi iniettato nel corpo del soggetto infetto.

Leggi anche ->Terapia al plasma: la cura possibile contro il Coronavirus – VIDEO

Affinché funzioni per contrastare il coronavirus, dunque, bisogna prelevare il sangue da soggetti che sono guariti dal Covid-19 e dunque portatori di anticorpi che contrastano efficacemente l’azione distruttiva del virus nell’organismo. Una volta estrapolato il plasma, viene introdotto nel corpo del paziente malato tramite trasfusione. I primi risultati di questa terapia sembrano essere positivi, come annunciato proprio dagli ospedali di Pavia e Mantova. Questo incoraggia i ricercatori a proseguire nella sperimentazione, che viene portata avanti in Italia, ma anche in altri Paesi.

Leggi anche ->Cesare Perotti, chi è: terapia al plasma contro il Coronavirus

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Medico guarisce grazie alla terapia al plasma: “E’ bastata una sola sacca”

L’ennesima testimonianza di questi giorni sui buoni risultati della terapia al plasma è stata portata ieri a ‘Pomeriggio Cinque‘ dal medico di base mantovano Mario Scali. Questo ha spiegato alla D’Urso ed ai telespettatori di aver sentito i benefici della terapia subito dopo aver ricevuto la trasfusione di plasma. I risultati delle analisi hanno confermato le sue sensazioni e nel giro di qualche giorno è guarito: “Ho ricevuto la trasfusione e il giorno successivo ho sentito dei miglioramenti. Ho fatto una sola sacca di plasma”.