Coronavirus: ok a messe dal 18 maggio, firmata l’intesa – VIDEO

Ok a messe dal 18 maggio, firmata l’intesa tra il Governo e la Cei per la ripresa delle funzioni, dopo il lockdown legato al Coronavirus.

Trovato un accordo tra il Governo e la Cei per la ripresa delle messe dal 18 maggio, dopo il lockdown legato al Coronavirus. I vescovi spiegano che “l’accordo giunge a conclusione di un percorso che ha visto la collaborazione tra la Conferenza episcopale italiana, il presidente del Consiglio, il ministro dell’Interno e il Comitato tecnico-scientifico”.

Leggi anche –> Coronavirus, la proposta della Cei: “Funerali senza bara”

Firmato un protocollo stringente che prevede “l’igienizzazione dei luoghi e degli oggetti; le attenzioni da osservare nelle celebrazioni liturgiche e nei sacramenti; la comunicazione da predisporre per i fedeli, nonché alcuni suggerimenti generali”.

(screenshot video)

Leggi anche –> Carabinieri entrano in Chiesa, il sacerdote non interrompe la messa: “Abuso di potere” – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Soddisfazione è stata espressa da entrambe le parti: il presidente dei vescovi italiani, il cardinale Gualtiero Bassetti, ritiene “il protocollo è frutto di una profonda collaborazione e sinergia fra il governo, il Comitato tecnico-scientifico e la Cei, dove ciascuno ha fatto la sua parte con responsabilità”. Plauso anche da Giuseppe Conte. Rileva il premier: “Le misure di sicurezza previste nel testo esprimono i contenuti e le modalità più idonee per assicurare che la ripresa delle celebrazioni liturgiche con il popolo avvenga nella maniera più sicura. Ringrazio la Cei per il sostegno morale e materiale che sta dando all’intera collettività nazionale in questo momento difficile per il Paese”.