Avezzano, uomo trovato morto in casa: si pensa ad un suicidio

Tragedia ad Avezzano: un uomo di 69 anni è stato trovato privo di vita nel suo appartamento, si segue la pista del suicidio.

Questa mattina in provincia di L’Aquila, più precisamente ad Avezzano, è stato trovato il corpo di un uomo privo di vita. Secondo quanto riportato dal ‘Messaggero‘, il corpo trovato nell’appartamento è quello di un uomo di 69 anni da poco entrato in pensione. Questo ha lavorato per anni alla Micron (azienda che oggi si chiama LFraudy) ed era andato in pensione già da diversi anni. Nella casa in cui è stato ritrovato viveva da solo, poiché non era sposato ed al momento non aveva una compagna.

Leggi anche ->Suicidio vicino Bologna | dipendente Inps si impicca davanti alla compagna

I carabinieri intervenuti sul luogo del decesso stanno indagando sull’accaduto per capire quale sia stata la causa della morte e quali le motivazioni che hanno portato ad essa. Dalla scena sembra che il pensionato possa aver compiuto un gesto estremo: l’uomo è stato ritrovato per terra con una fascetta legata intorno al collo. L’ipotesi principale, dunque, è che possa aver deciso di commettere un suicidio.

Leggi anche ->Femminicidio | picchia fidanzata | la impicca e la getta dall’8° piano | FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Uomo trovato morto in casa: aperta un’indagine sull’accaduto

Sebbene dagli esami preliminari si pensi che l’uomo si possa essere suicidato, non è escluso che il procuratore di turno decida di fare effettuare un’autopsia sulla salma. Dall’esame autoptico, infatti, si avrebbe certezza sulla causa del decesso e si potrebbe scoprire l’esatta dinamica. Intanto la notizia della morte dell’uomo ha gettato nello sconforto i suoi familiari. Questi, infatti, non si capacitano del fatto che possa aver compiuto un gesto così estremo, dato che né in passato né nell’ultimo periodo aveva lanciato segnali di malessere.

uomo morto
T