Uomo morto da un mese | la compagna brucia il corpo sul balcone

I carabinieri indagano sulla vicenda di un uomo morto da diverse settimane. La sua partner ha dato alle fiamme il cadavere qualche giorno fa in casa.

uomo morto roma
Cadavere di uomo morto dato alle fiamme sul balcone Foto dal web

I carabinieri hanno scoperto i resti di un uomo morto da più di un mese a Roma. La vittima si chiamava Boris Crivick, aveva 59 anni ed era di nazionalità slovena. Il suo cadavere è stato dato alle fiamme dalla convivente, dopo che lui sarebbe deceduto a causa di un improvviso malore.

LEGGI ANCHE –> Bambino ucciso o incidente | tremendo trauma cranico | genitori interrogati

È questa la versione della donna, che però, secondo le forze dell’ordine, avrebbe fornito un racconto di fantasia. Il corpo carbonizzato dell’uomo morto era riposto in bella vista su di un balcone dell’abitazione. Cosa che ha portato una vicina di casa ad avvertire le autorità. I carabinieri della compagnia Trionfale sono subito accorsi, entrando nell’appartamento occupato da una 71enne affetta da problematiche di natura psichiatrica. Nella casa c’erano anche cumuli di immondizia considerevoli e degrado ovunque. Sottoposta ad interrogatorio da parte degli uomini del nucleo investigativo e dal sostituto procuratore, la 71enne ha mostrato in particolare segni evidenti di disposofobia, la sindrome che porta le persone a diventare accumulatrici seriali.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Violenza domestica a Terracina: bambino e madre picchiati, il piccolo dà l’allarme

Uomo morto, il decesso oltre un mese fa: la compagna poi ha dato alle fiamme il corpo qualche giorno fa

Riguardo all’uomo morto, le forze dell’ordine hanno raccolto anche le testimonianze di alcuni vicini di casa. Tutti loro lo hanno descritto come una persona garbata, che portava spesso a spasso i suoi cani ma che aveva qualche problema mentale. Al pari della sua compagna, che adesso si trova in una struttura di cura psichica. Riguardo alla morte del 59enne, pare che la causa sia un tumore maligno del quale soffriva. Il tanfo rilasciato dal cadavere ha portato poi la donna a portare i resti del proprio partner sul balcone, dove gli ha dato fuoco usando stracci e liquido infiammabile. I resti dell’uomo sono ora a disposizione del coroner per lo svolgimento di un esame autoptico, che dovrà presumibilmente fornire delle risposte certe su quanto avvenuto.

LEGGI ANCHE –> Fase 2, regole per avere rapporti sessuali: “Baci sì, ma senza saliva”