Fase 2 | Ranieri Guerra | “Riprendere con il calcio? Troppo rischioso”

Nella Fase 2 calcio ed altri sport di contatto difficilmente potrebbero tornare. Per l’Oms ci sono dei rischi troppo grandi.

Fase 2 calcio
La ripresa del calcio nella Fase 2 troppo rischiosa secondo Ranieri Guerra dell’Oms FOTO Getty Images

È cominciata la Fase 2 in Italia, con circa 4,4 milioni di persone che nella giornata di lunedì 4 maggio si sono spostate per andare a lavorare. In tanti hanno scelto anche i mezzi pubblici, che hanno ripreso a funzionare con l’obbligo di far rispettare le necessarie norme di distanziamento sociale.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus news | matrimoni e cerimonie a rischio fino al 2021

Ranieri Guerra, intervistato da calciomercato.it, ha parlato di cosa bisognerà fare per garantire che l’epidemia resti sotto controllo da qui in avanti. Il membro del comitato tecnico-scientifico del Governo, nonché direttore vicario dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha anche affrontato il tema relativo ad una possibile ripresa del campionato. “Quello che dobbiamo fare è tenere lontano il rischio di contagio dal livello 1 (attualmente in Italia è dello 0,6 di media, n.d.r.). Arrivare appunto a 1 significherebbe dovere assistere ad una nuova, forte ondata di contagio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Uomo morto da un mese | la compagna brucia il corpo sul balcone

Fase 2 calcio, la ripresa delle attività avvenuta dietro ad un attento studio

“Le mosse fatte dal Governo riguardano una riapertura effettuata nell’ottica di tenere sotto controllo il virus. Che non è sparito e c’è ancora. Bisogna conviverci, ma garantendo al tempo stesso totale sicurezza al Paese”, afferma Guerra. Per il quale, nella Fase 2 la progressiva riapertura delle attività è legato proprio ad un calcolo del rischio programmato. Le date comunicate distano tutte 14 giorni l’una dal’altra, che è il periodo di incubazione media del virus. Questo lascia anche tempo per capire se si può procedere o meno, in caso dovessero sorgere delle difficoltà. La sensazione degli scienziati è che, con un vaccino, la carica virale attuale debba calare.

LEGGI ANCHE –> Vaccino Coronavirus | azienda italiana annuncia | “Il nostro prototipo funziona”

Servirà ancora rispettare le regole già note

“Pensiamo che il virus in questione sia comunque piuttosto stabile, cosa che dovrebbe facilitare la sintesi indotta dai vaccini. Non conosciamo la durabilità di una possibile protezione però. Intanto serve rispettare le misure indicate da tempo. Ovvero distanziamento sociale, lavaggio frequente e accurato delle mani, uso mirato delle mascherine, tracciamento e isolamento dei contatti, protezione degli operatori sanitari, miglioramento della capacità di sorveglianza attiva e di diagnostica molto celere”.

LEGGI ANCHE –> Vaccino | Trump | “Possiamo farcela entro fine 2020”

“Riprendere i campionati di calcio? Troppo rischioso”

Su una ripresa dei maggiori tornei calcistici, Ranieri Guerra differenzia la ripresa degli allenamenti – resi di nuovo possibili a livello individuale nei centri sportivi (quelli di squadra sono fissati per il 18 maggio, n.d.r.) da quella che sarà una partita vera e propria. “Ricominciare i campionati comporterebbe delle criticità evidenti. Sarebbe impossibile evitare gli assembramenti e ci sono rischi elevati. Pensiamo poi che ci saranno dei piccoli focolai, circoscritti alle famiglie od a piccole comunità. La campagna di test di sieroprevalenza che partirà in tutta Italia questo mese ci dirà molto sui prossimi scenari. Soltanto con un vaccino riusciremo a stare al sicuro. Questo virus non ci abbandonerà molto presto”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus news | gli Usa | “Creato a Wuhan | la Cina ha insabbiato”