Fase 2 parrucchieri | apertura anticipata in alcune regioni | le norme

Nella Fase 2 parrucchieri e simili potrebbero riaprire prima i battenti a seconda delle situazioni e delle regioni di riferimento. Ma servirà sicurezza massima.

Fase 2 parrucchieri
Apertura Fase 2 parrucchieri Foto dal web

Nella Fase 2 parrucchieri, centri estetici e simili dovrebbero riprendere la loro attività a cominciare dal 1° giugno prossimo (il 2 in realtà, essendo il primo giorno del mese venturo un lunedì.

LEGGI ANCHE –> Fase 2 | Ranieri Guerra | “Riprendere con il calcio? Troppo rischioso”

Giornata tradizionalmente festiva per gli acconciatori e gli hair styilist, n.d.r.). Ma in alcune regioni potrebbe esserci una delibera tale da fare si che anche i lavoratori di questa categoria possano ricominciare a lavorare prima. Tutto dipenderà dal tasso del contagio che si registrerà nei prossimi giorni. In particolare il Lazio pare essere la regione più predisposta far riaprire prima nella Fase 2 parrucchieri e simili. Ci sono comunque delle necessarie norme da dovere rispettare. Il giorno designato dovrebbe essere il prossimo 18 maggio, data che seguirà di 14 giorni quella del 4 maggio che ha dato avvio alla Fase 2. E che coincide anche con il decorso del virus.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus news | matrimoni e cerimonie a rischio fino al 2021

Fase 2 parrucchieri, le regole da seguire

Il vicegovernatore Daniele Leodori, in conferenza stampa, ha parlato dell’argomento facendo riferimento al basso indice di contagio del Lazio. “Non penso sia necessario attendere un altro mese così come indicato dal Governo”. Questo il decalogo al quale occorrerà strettamente attenersi per potere avere il permesso di esercitare di nuovo. Non soddisfare anche uno solo dei punti seguenti significherebbe immediata nuova chiusura.

  • Misurazione della temperatura all’inizio del turno per gli operatori
  • Mascherina obbligatoria per clienti e operatori
  • Guanti cambiati per ogni cliente
  • Occhiali e visiera per trattamenti sotto il metro di distanza
  • Cambio divisa ogni turno
  • Igienizzazione frequente di servizi e postazioni per ogni nuovo cliente
  • Materiali monouso, soprattutto nei centri estetici
  • Attività solo su appuntamento, via telefono o mail
  • Un cliente per volta in area reception

LEGGI ANCHE –> Vaccino Coronavirus | azienda italiana annuncia | “Il nostro prototipo funziona”