Ragazzo uccide il padre con 20 coltellate davanti alla madre e al fratello

Tragedia in un’abitazione di Collegno (Torino): un ragazzo di 19 anni ha ucciso con numerose coltellate il padre, davanti alla madre e al fratello.

Una violenta lite scattata ieri sera in un’abitazione di Collegno (Torino), ha portato alla morte di un uomo di 52 anni. Questo, Giuseppe Pompa, stava discutendo animatamente con il figlio di 19 anni, Alex. Il nervosismo si è alzato alle stelle fino a quando il giovane ha impugnato un coltello da cucina ed ha aggredito il genitore colpendolo alla schiena, al collo e al torace. In totale ha inferto al padre 20 coltellate, dinnanzi allo sguardo attonito della madre e del fratello, pietrificati dalla paura.

Leggi anche ->Perde a un videogame, uccide il fratello di 7 anni a pugnalate: l’assassino ha 13 anni

Immediatamente dopo l’aggressione, sono stati chiamati i carabinieri ed i soccorsi. Purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare ed è stato dichiarato il decesso sul luogo. Il figlio è stato arrestato e portato in caserma per l’interrogatorio. Ai suoi danni è stata aperta un’indagine per omicidio.

Leggi anche ->Omicidio-suicidio in quarantena, giovane uccide il padre, poi si toglie la vita

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazzo uccide il padre: s’indaga sul movente

Al momento non ci sono ulteriori dettagli sull’accaduto. Gli investigatori hanno esaminato la scena del delitto e sequestrato alcuni coltelli per appurare quale di quelli sia l’arma del delitto. Nelle prossime ore si cercherà di capire quale sia stato il movente dell’omicidio che portato il giovane a compiere un delitto così efferato. Si cercherà anche di capire se gli altri componenti della famiglia abbiano collaborato all’omicidio.

figlio uccide padre