Barcellona, serial killer tra le strade spagnole: uccide i senzatetto

A Barcellona si teme che un serial killer abbia ucciso quattro persone nelle strade deserte durante la quarantena. Mira i senzatetto.

La paura è grande per le strade deserte di Barcellona durante la quarantena imposta per prevenire l’ulteriore contagio da Coronavirus. Si teme che un serial killer sia responsabile per l’omicidio di 4 vittime, tutte senzatetto. Gli omicidi sono stati compiuti nell’arco temporale di un mese.

Leggi anche -> Coronavirus Spagna | riaprono attività non essenziali ma è polemica

L’ultima vittima, un uomo di 30 anni, è stato colpito alla testa da una mazza o un martello a meno di 200 metri dalla famosa La Sagrada Familia di Guadi. La Polizia teme si tratti del lavoro di un serial killer. Gli omicidi hanno avuto luogo durante il lockdown della Spagna, il più grave a cui l’Europa si sia mai sottoposta da quando è emersa la pandemia del Covid-19, che ha ucciso oltre 23 mila persone nel paese. Un sospettato è stato arrestato per l’omicidio avvenuto lunedì notte, così conferma la Mossos d’Esquadra della Catalogna.

Leggi anche -> Pietro Maso massacrò i genitori a sprangate, ora fa il cameriere in Spagna

L’arresto di un sospettato

Il sospettato si ritiene che sia un giovane di 35 anni con origini brasiliane che viveva in un caravan nella foresta di Valldoreix, a 10 chilometri dal distretto dove sono avvenuti gli omicidi. E’ stato arrestato poche ore dopo che un uomo è stato trovato con una ferita alla testa provocata da un oggetto contundente. Si sta investigando per capire se l’ultima vittima sia collegata alle precedenti tre, massacrate e trovate tutte con traumi alla testa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!